Strigliata

Stadio Ferraris, Anzalone: “Genoa e Samp risolvano questione servizi igienici”

Stadio Luigi Ferraris Marassi

Genova. “Il Comune di Genova deve tutelare un bene di sua proprietà come lo Stadio Luigi Ferraris, sono state fatte azioni significative da parte di Genoa e Sampdoria ma non si possono più rimandare lavori come i servizi igienici nella due Gradinate: per questo chiederò un cronoprogramma preciso e puntuale di quelli che saranno i prossimi lavori da effettuare allo stadio”.

Lo dice Stefano Anzalone, consigliere delegato allo Sport del Comune di Genova. “La priorità sono, come detto, i servizi igienici – afferma – E’ il minimo per due tifoserie straordinarie che fanno anche sacrifici per andare allo stadio e non si meritano certe accoglienze”.

“Gia stanno vivendo le due squadre un momento complicato in classifica, il contributo dei tifosi è sempre stato fondamentale e davvero non è giusto che si trovino davanti a certe situazioni”, conclude il consigliere delegato.

Più informazioni
leggi anche
Sedi istituzionali e palazzi e piazze simbolo della città
Patata bollente
Stadio Ferraris, altolà di Piciocchi a Genoa e Sampdoria: “Concessione per 90 anni? Così non va”