Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sori si prende la vetta. Chiavari: prima vittoria risultati

Giornata che vedeva lo scontro al vertice fra i granata ed il Lerici, mentre Rapallo e Sestri tornano a vincere

Turno importante, il sesto della Serie B maschile di pallanuoto che metteva di fronte Lerici e Sori in uno spareggio per il primato nel girone. Sori che parte bene e prende subito il largo andando sull’1-3. La partita prosegue con i granata bravi a controllare senza lasciare nulla al caso e al cambio campo i soresi sono avanti 2-5. Quando si torna in acqua Sori scappa via e la gara prende definitivamente la via giusta per i granata che vanno sul 2-7, ma nell’ultimo periodo un calo di concentrazione spaventa la squadra di De Ferrari che rischia qualcosa incassando un break di 3-0 e consentendo a Lerici di farsi sotto fino al 5-7 che sarà il finale. Oggi abbiamo messo in acqua tutto quello che avevamo e questo è quello che mi fa più felice.

Ovviamente dobbiamo ancora migliorare in certe fasi – commenta l’allenatore granata – ma devo fare i complimenti a tutti. Spero che questa vittoria ci dia lo slancio per migliorarci sempre di più, perché  già sabato prossimo dovremo dare continuità di prestazioni e mantenere  l’attenzione sempre alta. Le insidie, lo abbiamo visto, sono sempre dietro l’angolo”.

Turno che arride anche al Rapallo che torna a vincere e si rilancia in classifica superando in casa la Dinamica Torino. I gialloblù tengono bene in avvio e riescono a chiudere la prima metà di gara avanti 5-4. Nel terzo periodo lo strappo decisivo con Casagrande scatenato e in generale una freddezza in fase offensiva che consente ai levantini di ipotecare la vittoria con un 5-2 che significa andare l’ultimo periodo con quattro reti di vantaggio. Quel vantaggio resterà lo stesso, perché in un’ultima frazione giocata al massimo Torino cerca il tutto per tutto,  ma Rapallo c’è e va a replicare chiudendo 13-9 e agganciando la Locatelli al terzo posto.

I rossobiancoblù infatti cedono al Sestri nel derby cittadino, nonostante un primo periodo che vedeva i ragazzi di Picasso condurre 1-2, Sestri ribalta tutto nel secondo periodo e rinsalda il vantaggio nel terzo che si chiude sul 5-3 in favore dei biancoverdi. Ultimo quarto in equilibrio con il tentativo di tornare in gara degli ospiti che, però si ferma sul -1, e Sestri vince 6-5.

Prima, fondamentale vittoria per Chiavari che finalmente fa posta piena nella gara contro quella che finora era stata la sorpresa del campionato, ovvero l’Andrea Doria. I verdiblù partono male, però andando sotto 2-0, ma reagiscono nel secondo quarto chiudendo la porta e spingendo sull’acceleratore per ribaltare la gara, cosa che avviene e si va al riposo sul 2-3. È il quarto che vale la gara perché Chiavari replica prontamente ad ogni assalto Doriano e all fine si impone 5-6 allungando sul Piacenza che resta ultimo solitario.

L’Andrea Doria ha un pregio che è quello di fare giocare male gli avversari – analizza Pisano – come abbiamo visto dai risultati eclatanti ottenuti contro Lerici e Sori. Noi oggi siamo stati molto bravi a rimanere sempre in partita nonostante il loro gioco pesante. Abbiamo giocato molto bene in difesa e anche la fase offensiva è stata più fluida, finalmente abbiamo avuto meno paura di tirare in porta. Siamo una squadra giovane, stiamo crescendo piano piano, con tanto lavoro settimana dopo settimana. Oggi tutti i ragazzi hanno dato il cuore, con il portiere Brandoni che con i suoi interventi provvidenziali ci ha mantenuti in partita permettendoci di vincerla. Il campionato sta dimostrando che in ogni partita è possibile qualsiasi risultato; dobbiamo acquisire una maggiore consapevolezza per cui noi possiamo davvero giocarcela con ogni squadra”.