Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Seconda Girone C: Apparizione scoppiettante, riparte il Pieve, rallenta l’Atletico risultati

Cinque reti per confermarsi in vetta mentre dietro si sgomita per un posto nei playoff

Prova di forza dell’Apparizione che conferma il primato nel girone C di Seconda categoria strapazzando il malcapitato Cornigliano. I bianconerazzurri ritrovano un Bojang in forma smagliante che al 21° imbecca Ippolito con un bel colpo di testa, bravo il centrocampista ad infilare la porta in diagonale. Cinque minuti dopo è lo stesso Bojang che scappa via, salta due difensori e trova la porta avversaria per il raddoppio locale.

Nella ripresa l’Apparizione può gestire agevolmente anche perché al 54° Ligato si prende il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. Al 68° tris Apparizione con Cuccaro che si sistema la palla e la mette vicino al palo dove Consigliere non arriva. Al 75° arriva anche il gol di Bojang che firma la doppietta  salendo a quota 25 reti stagionali. Ciliegina sulla torta è il lob di Saidy che allo scadere beffa il portiere dal limite dell’area.

Vince anche il Pieve che cerca di recuperare strada dalla prima, ma che evidenzia qualche problema di tenuta come si vede al 9° del match con il Begato che va in vantaggio con Mascia. L’attaccante nerobiancoblù riceve direttamente da rimessa laterale e gira rapidamente in rete. Dormita della difesa.

Il pareggio arriva al 43° con Bonozo che svetta di testa con un ottimo tempismo che coglie impreparata la retroguardia del Begato. Secondo tempo lento e poco spettacolare con molti palloni sbagliati da entrambe le parti. La gara si anima nel finale a partire da un tiro potente di Files che all’80° colpisce il palo dopo una deviazione di Perelli. All’87° arriva il gol decisivo firmato da Martinez che ancora di testa supera il portiere e ribalta tutto. Il Begato non ci sta e ci prova fino alla fine, ma il bel tiro di Marcenaro al 90° viene respinto dalla traversa. 

Si intensifica anche la lotta per i playoff con il Borgo Incrociati che supera il Davagna decretando forse in modo definitivo l’esclusione dei biancorossi dalla possibilità di correre per le zone alte della classifica. Subito a segno la squadra di casa con Moreno su schema su punizione all’8°. Al 40° brutto scontro di Rebizzo e Incardona con il primo che ha la peggio e deve essere portato via in ambulanza dopo una testata fortuita. Si riprende a giocare e al 50° in pieno recupero il Borgo raddoppia con Ivaldi che si fa spazio in area e gira in porta. Nel secondo tempo gli ospiti la riaprono con un rigore di Ghigo, ma nonostante il rosso a Segalerba la rimonta biancorossa si ferma qui.

Larga vittoria anche per il Vecchio Castagna che stende il Crocefieschi e tiene il passo delle rivali. Gialloblù che prendono presto le redini del gioco e passano al 43° con un colpo di testa di Testasecca lasciato libero di colpire senza marcature. In avvio di ripresa Bardini entra in area, ma viene messo giù da un difensore valligiano. Rigore che calcia Russo, freddo senza problemi. Passano tre minuti e la gara si chiude ancora con Russo che sorprende un Gualco non perfetto ed è 0-3. Al 57° i locali hanno la possibilità di riaprirla con un calcio di rigore di Bellinzona, ma Viacava capisce tutto e si lancia a metterla fuori. Infine arriva il poker all’82° con Maffia che di testa anticipa tutti su corner e completa l’opera.

Torna in corsa anche il Lido Square che prevale sul Ravecca a domicilio. Padroni di casa che passano in vantaggio al 33° con Neira Rodriguez. Nel secondo tempo il Lido di getta in avanti e Ruffa trova una doppietta con cui ribalta tutto prima che Rossi cali il tris. 

Rallenta invece l’Atletico Genova che deve accontentarsi di un solo punto con il Bavari che aggancia così proprio il Ravecca pur rimanendo ultimo. Ospiti avanti alla mezzora con Pozzatti, ma raggiunti otto minuti dopo da Riggi. Atletico che viene agganciato da Vecchio Castagna e Borgo Incrociati e perde terreno dal secondo posto.

Notte fonda per il Montoggio invece che non ha mezze misure nei suoi risultati. Il Voltri 87 passeggia sui valligiani con un sonoro 6-0. Subito in gol i biancoblù con Aufiero che trasforma un rigore ottenuto da una percussione di Fumanti. Al 20° raddoppio ancora da fermo con la punizione di Bianchi. Alla mezzora titoli di coda quando Bianchi va via di gran carriera, mette dentro e trova Aufiero pronto alla deviazione vincente. La ripresa comincia come era finito il primo tempo, Aufiero che esulta per il poker. Montoggio assente e allora Thiam la piazza all’80°. C’è tempo ancora per il sesto gol firmato Menin che in contropiede punisce un Montoggio non pervenuto oggi.