Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali 2020, in 1400 domenica in Fiera per la cena con Salvini

Menù ligure e un'oblazione minima da 80 euro. Duello a distanza, anche temporale, con le sardine che si vedranno a Certosa

Genova. Arriverà a Genova intorno alle 19-19.30 il leader della Lega Matteo Salvini per la cena di finanziamento della Lega in vista della campagna per le Regionali 2020. L’appuntamento è alle 20 al padiglione Jean Nouvel della Fiera dove saranno allestiti i tavoli per oltre un migliaio di persone. Le prelazioni per gli iscritti sono andate bene e ad momento tra iscritti e sostenitori le prenotazioni sono intorno a 1400 persone.

Per il iscritti il prezzo è ‘politico’: 30 euro a testa. Per loro la prelazione si è chiusa il 31 gennaio. Per tutti gli altri si parte da un’oblazione minima di 80 euro, anche perché le spese che il partito dovrà sostenere per la serata sono parecchio alte, circa 70 euro a persona tra catering, affitto sedie e arredi e affitto del padiglione Jean Nouvel.

Il menù al momento è top secret: sarà un menù ligure fanno sapere dal Carroccio. Quasi scontate le trofie al pesto. Un menù con prodotti del territorio, ma di più non è dato sapere. Tra i commensali ci saranno tutti gli esponenti liguri del partito, ma anche il governatore Giovanni Toti, candidato del centro destra alle elezioni di maggio, e il sindaco di Genova Marco Bucci.

Al momento non si prevede alcuna contestazione: i 1400 saranno fatti entrare direttamente nell’area della Fiera che sarà presidiata dalle forze dell’ordine con uomini in divisa e agendi della Digos. Nella stessa giornata a scendere in piazza saranno le sardine di Genova, ma la manifestazione si svolgerà nel pomeriggio a Certosa.