Quantcast
Il tecnico

Pro Recco, Rudic: “Per restare al vertice serve un altro atteggiamento”

L'allenatore: "Un bell'avvertimento per tutti noi"

Recco. La prima sconfitta stagionale non pregiudica alcunché, ma comunque, ovviamente, non è gradita a Ratko Rudic, allenatore della Pro Recco. Questo il suo commento al termine della gara persa con l’Osc Budapest.

“Noi non abbiamo avuto una giusta concentrazione per questo gioco – ammette il tecnico -. In difesa siamo stati un po’ leggeri: non abbiamo avuto una mobilità ed una velocità che dovremmo avere. Abbiamo avuto un gioco un po’ statico che loro hanno sfruttato molto bene. In attacco i nostri tiri sono stati quasi inesistenti; non abbiamo avuto una giusta preparazione al tiro nella quale si vedesse la voglia di andare ad aggredire. Sicuramente questa sconfitta ci deve aiutare per migliorare il gioco in futuro e correggere alcune cose“.

“Comunque – prosegue – questo è anche un bell’avvertimento per tutti noi: se vogliamo stare al vertice bisogna impegnarsi e lavorare molto diversamente. Questa e la partita che abbiamo giocato a Budapest sono state completamente diverse come impegno. Mi dispiace perché qui davanti al pubblico di casa non abbiamo potuto mostrare le nostre qualità, però è un momento ancora abbastanza lontano da quello in cui noi vogliamo arrivare e ci servirà per il prosieguo della preparazione“.

leggi anche
Buslje
Champions league
Pro Recco, a Verona arriva la prima sconfitta stagionale