Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pieve e Atletico si annullano: l’Apparizione scappa di nuovo risultati

Pareggio che scontenta tutti fra le seconde che devono guardarsi le spalle dalle altre, mentre la capolista torna a +4

Riparte il campionato dell’Apparizione che torna a fare bottino pieno in una partita e lo fa sul difficile campo del Montoggio in una gara che non inizia benissimo visto che Bojang ha la possibilità di sbloccarla dopo appena 9’, ma il suo tiro dal dischetto colpisce il palo ed esce. Il Montoggio non regala niente e ci vuole il migliore Bojang alla mezzora per mettere il turbo su un lancio dalla difesa, saltare due avversari e depositare il pallone in rete. 

Biancoblù che reagiscono e pareggiano poco prima della pausa con un colpo di testa di Nadir che manda le squadre al riposo sull’1-1. L’Apparizione torna in campo e riprende subito le redini del match, Zanardi sfiora il palo al 50°, e 5’ dopo Iencinella su corner interviene calciando da due passi di potenza e firma il nuovo vantaggio. Stavolta gli ospiti non si fanno sorprendere ed anzi all’81° la chiudono con Bojang che sfrutta un’indecisione difensiva e va a segnare il gol del nuovo allungo in classifica.

Già perché nel big match di giornata alla fine non vince nessuno e nessuno può dirsi contento. Il Pieve Ligure ospitava l’Atletico Genova in uno scontro al vertice che alla fine aiuta solo l’Apparizione a tornare a +4. Pieve che va in vantaggio fortunosamente, visto che Cirilli devia una palla nella propria porta al 20°. Ospiti che comunque pareggiano al 47° con Burgio. Il Pieve non ci sta e torna in vantaggio al 65° con Jammeh, ma ancora una volta gli ospiti caparbiamente rimettono in sesto la contesa con Riggi che evita il ko. 

Ne approfitta anche il Vecchio Castagna che stende il Ravecca e si porta a -2 dalla coppia di seconde. Primo tempo poco spettacolare, se si eccettua un palo colpito da Bardini. Nella ripresa il Ravecca resta in dieci per il rosso a Caprile al 60° e poco dopo Testasecca gira in area beffando Tripodi. Al 65° raddoppiano i gialloblù con Bardini che in contropiede sfrutta una difesa fuori posizione degli ospiti e allunga. Terza rete che arriva al 75° ancora in contropiede, ancora con Bardini che fissa il 3-0. Nel finale di tempo Iencinella va vicino al  poker con un lob che supera Tripodi, ma si stampa sul palo.

Insieme al Vecchio Castagna, anche il Borgo Incrociati può dire la propria dopo una rimonta che dura ormai da settimane. I rossogialloneri superano un Lido Square in crisi ed al quarto ko consecutivo. Al 21° si sblocca la gara con Prestanizzi che dal limite la mette di precisione. Passano cinque minuti e il Lido pareggia con un bel colpo di testa di Grifone solo in area. Passano altri tre minuti ed al 29° Prestanizzi mette una punizione perfetta sulla quale Ruffa non può fare nulla. Finisce così 2-1 con il Lido che scivola fuori dalla zona playoff.

Davagna e Voltri si sfidavano invece per trovare punti tranquillità e poter guardare avanti con fiducia evitando sorprese. Alla fine sono i voltresi ad imporsi in modo chiaro. Aufiero si porta a casa la palla della gara grazie ad una tripletta che inizia al 29° . Al 45° ancora il bomber gira un bel cross di Romero ed al 65° si procura un rigore che causa il rosso a Bossini e lo trasforma. Di Fedri al 76° il poker che fissa lo 0-4.

Vittoria importante per il Crocefieschi sul Bavari. I blucelesti vanno in svantaggio per il gol di Cucini al 20° e poi addirittura sotto di nuovo con D’Inverno, ma nella ripresa cambia tutto grazie soprattutto ad un finale clamoroso. All’83° Bellinzona ridà speranza ai suoi. Due minuti dopo Mignacco trova il varco che vale il pareggio e poi all’89° ecco il gol Traverso che completa una rimonta pazzesca.

Infine si complica la situazione della Corniglianese che viene mandato al tappeto dal Begato, squadra che punta a risolvere in fretta il discorso salvezza. Il gol del vantaggio arriva al 40° su calcio di rigore che Guida realizza con freddezza. Nel secondo tempo il Cornigliano resta in dieci per il rosso a Caroli e al 70° Badji chiude la contesa con un colpo di testa.  Recriminazioni anche per i neroverdi che sbagliano un rigore con Amato.