Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piccapietra, fantocci di Benetton e Toscani con le mani insanguinate: indagano i carabinieri

Più informazioni su

Genova. Due fantocci di realizzati con tute di carta riempite di imballaggi e cartacce varie con stampati i volti di Luciano Benetton e Oliviero Toscani sono stati collocati ieri sera poco dopo le 23 in piazza Piccapietra sotto la sede del Secolo XIX. I due fantocci, avevano guanti di plastica dipinti di rosso a simboleggiare il sangue delle vittime di ponte Morandi.

I due pupazzi avevano appesi due cartelli. Su quello dell’imprenditore c’era scritto: “Amo i soldi, odio la gente. Tanto nessuno revoca niente”, mentre il cartello del fantoccio con la foto di Toscani diceva “Sono un pezzo di m….”. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia centro che hanno immediatamente rimosso i fantocci e stanno acquisendo le telecamere della zona.

Nei giorni scorsi Toscani era stato al centro di una polemica dopo avere pronunciato in radio la frase “Ma a chi interessa se casca un ponte?”. Il fotografo si era scusato e i Benetton avevano interrotto la collaborazione. La scelta di collocare i fantocci sotto la sede del quotidiano genovese potrebbe essere messa in relazione con la pubblicazione avvenuta ieri di una lunga intervista al nuovo ad di Autostrade per l’Italia.