"Partigiano assassino", blitz neofascista di Azione frontale sull'ingresso della sede Anpi - Genova 24
Estrema destra

“Partigiano assassino”, blitz neofascista di Azione frontale sull’ingresso della sede Anpi

Il manifesto è stato affisso nella notte in via Isonzo, a Sturla. Il riferimento alla vicenda delle Foibe

Generica

Genova. Genova. “Partigiano assassino, l’antifascismo si cura con la verità”. Questa la scritta su un manifesto attaccato da alcuni militanti del movimento di estrema destra Azione frontale, sulla saracinesca della porta della sede Anpi di via Isonzo, a Genova.

Il blitz, avvenuto nella notte, è stato “pubblicizzato” all’alba con un comunicato da parte degli stessi esponenti del gruppo neofascista.

Nella nota di rivendicazione Azione frontale fa riferimento – nei giorni dedicati al ricordo – alla vicenda delle foibe, alle famiglie giuliano-dalmata, al caso della bambina Giuseppina Ghersi e ai crimini di guerra commessi “quando la guerra era finita”.

Sull’episodio indaga la Digos.

Più informazioni
leggi anche
Generica
La replica
L’Anpi ai neofascisti di Azione Frontale dopo il manifesto sulla sede: “Fatevi curare dalla verità (e da un buon medico)”