Orche di Genova, identificato Riptide nel porto di Beirut: nessuna traccia del resto del pod - Genova 24
E' lui!

Orche di Genova, identificato Riptide nel porto di Beirut: nessuna traccia del resto del pod

Nessuna traccia delle altre tre. Una carcassa è stata trovata su una spiaggia una settimana fa

Generica

Genova. Un grande lavoro di squadra e una fitta rete di informazioni, dati e foto a livello internazionale ha portato alll’identificazione di Riptide nel porto di Beirut.

Ne dà notizia l’associazione Whale Watch. Dall’Islanda all’Italia al Libano: è ormai chiaro che il pod ha percorso più di 8000 chilometri.

Al momento nessuna traccia del resto del gruppo famigliare. Il 12 febbraio su una spiaggia in Libano era stata ritrovata la carcassa di un’orca, probabilmente una delle altre tre del ‘pod’ genovese.

Dopo il lungo viaggio dall’Islanda le orche avevano stazionato circa un mese in Liguria in particolar modo nel porto di Pra’, prima degli avvistamenti in Libano erano state notate nello stretto di Messina, dove tuttavia da quattro erano scese a tre.

Più informazioni
leggi anche
Generica
Infinito viaggio
L’infinito viaggio delle orche di Genova: sono arrivate in Libano
Generica
Il lungo viaggio
Le orche di Genova avvistate al passaggio nello stretto di Messina (il video), ma sono solo tre
Orche Genova Islanda
Votate!
Orche, ricercatori lanciano sondaggio per nome esemplare ‘islandese’: scelta tra “Zena” e “Blue Jean”
Generica
Il caso
Orche a Genova, la storia di Zena e del suo cucciolo è diventata un libro