Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Oliviero Toscani dopo la frase choc sul ponte: “Parole strumentalizzate per cattiveria”

La replica del fotografo su Twitter: "Come potete pensare che non me ne importi nulla?"

Più informazioni su

Genova. “Mi dispiace che parole estrapolate e confuse possano far pensare una follia come quella che a me non interessi nulla del ponte. Solamente la cattiveria può strumentalizzare una cosa simile. A me come a tutti quella tragedia interessa e indigna, ma è assurdo che certi giornalisti ne chiedano conto a me”.

È la replica che il fotografo Oliviero Toscani affida al proprio profilo Twitter dopo la bufera scoppiata sulle sue dichiarazioni di lunedì a Un giorno da pecora su Radio Uno. L’artista aveva risposto a una domanda dei conduttori sulla controversa foto che ritrae i fondatori delle Sardine bolognesi insieme a Luciano Benetton proprio nel centro culturale di Fabrica, nel trevigiano, diretto da Oliviero Toscani e sponsorizzato dalla famiglia che controlla Atlantia e la società Autostrade attraverso la holding Edizione.

“Ma a chi interessa che caschi un ponte, smettiamola”, aveva detto Toscani. “Ma alle persone che sono morte interessa eccome”, avevano provato a replicare i due conduttori Cucciari e Lauro. “A me non interessa questa storia qui. Benetton sponsorizza un centro culturale”, ha replicato Toscani ignorando il rapporto che vincola la famiglia di imprenditori veneti alla società Autostrade.