Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Licenziamenti a Tortona, alla Coop di Di Negro volantinaggio e protesta dei Si Cobas

Oltre 50 manifestanti hanno partecipato al presidio: "Basta licenziamenti, la Coop prenda posizione"

Genova. Oltre una cinquantina di persone ha manifestato questa mattina davanti alla Coop Di Negro per protestare contro i licenziamenti di 20 lavoratori, iscritti al sindacato Si.Cobas, licenziati dalla cooperativa Clo di Tortona che gestisce per la Coop l’appalto per il facchinaggio.

Presidio Si Cobas alla coop Di Negro

La protesta segue i presidi e i blocchi che lavoratori e sindacalisti hanno fatto nei mesi scorsi a Tortona, seguiti da denunce e in qualche caso da cariche della polizia, dopo che la cooperativa aveva licenziato i primi 5 facchini iscritti al sindacato Si.Cobas.

“Gli altri 15 – spiega Martino Puppo – sono stati licenziati proprio per aver preso parte delle proteste in solidarietà con i primi licenziati”.

Al presidio-volantinaggio hanno preso parte alcuni dei lavoratori licenziati arrivati da Tortona ma anche lavoratori del porto e della logistica. Presenti anche alcuni lavoratori della New Gel che a loro volta erano stati protagonisti di due blocchi davanti alla sede dell’azienda a Bolzaneto per chiedere il reintegro di due lavoratori e migliori condizioni contrattuali e che hanno portato a 19 decreti penali di condanna.

Presidio Si Cobas alla coop Di Negro

Dopo un volantinaggio all’interno del centro commerciale, una delegazione è arrivata fino alle casse della coop “per ricordare ai lavoratori della Coop e ai clienti i motivi della mobilitazione – spiega ancora Puppo – e per chiedere a Coop Liguria di prendere una posizione chiara rispetto a quanto sta accadendo a Tortona visto che in dieci mesi non ha mai detto una parola su questa vicenda”.