Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Andrea Doria ferma la corsa del Sori. Rapallo: prima sconfitta risultati

Si compatta la classifica in vetta. Prima vittoria per Sestri, la Locatelli passeggia sul Piacenza. Ferma al palo Chiavari

L’Andrea Doria si conferma “matricola terribile” del campionato di Serie B fermando il Sori che finora si era distinto come possibile mattatore della stagione. Biancoblù che partono molto bene e chiudono avanti 1-0 il primo quarto. Nel secondo periodo allungano fino al 3-0, ma devono subire una veemente reazione dei granata che rimontano fino al 3-3 con cui si va al riposo.

Al rientro ci si aspetta uno scatto sorese, invece è ancora il Doria ad andare sul +1 e si arriva all’ultimo break sul 6-5. Sori trova la seconda reazione e stavolta ribalta tutto, andando sul 6-7 a poco più di un minuto dalla fine, ma arriva il meritato pareggio biancoblù che fa salire a 8 punti il Doria e a 10 il Sori.

Granata raggiunti dal Lerici che espugna la piscina del Rapallo al primo ko stagionale. Gialloblù che vanno sotto nel primo quarto e non riusciranno più a rimontare. I levantini chiudono il primo tempo sul 3-6. Rapallo cerca l’orgoglio nella reazione del terzo periodo. Vinto 3-1, ma non basta perché la squadra di Andrea Sellaroli blocca quella di Diego Casagrande rispondendo alla grande e alla fine vince 8-10 superando di un punto proprio i gialloblù.

Prima vittoria per Sestri invece che finalmente muove la classifica superando la Dinamica Torino.Vittoria netta in casa che è frutto dei due periodi “dispari”. Nel primo vanno sul 4-2 salvo poi vedersi rimontare dai torinesi e trovare in extremis il gol del 5-4 con cui si va alla pausa lunga. Al rientro i rossoblù piemontesi sembrano scarichi e Sestri lo capisce scappando con un netto 4-0 (protagonisti Calcagno e Del Vecchio) . Nell’ultimo quarto si gioca a ritmi più bassi e Sestri controlla incrementando ulteriormente il bottino di gol con un 3-2 che fissa il 12-6 finale.

Ancora un ko invece per Chiavari che rimane quindi l’unica genovese ancora a zero punti. Chiavari che paga un primo quarto giocato male, e in cui l’Imperia va sul 3-0. Chiavari sfrutta, però un calo dei ponentini e trova due reti che di fatto riaprono la contesa. Da qui all’ultimo periodo in sostanza non succede niente. Chiavari si incarta, Imperia ha paura e si arriva al quarto quarto. Dopo più di 17 minuti torna a gonfiarsi la rete, ma è quella degli ospiti che replicano subito e vanno sul 4-3. Meglio i verdiblù in questa fase con il portiere locale chiamato agli straordinari. Chiavari deve, però patire il 5-3, ma torna nuovamente sotto. La rimonta si ferma qui, però nonostante le reti di Pagliuchi, Ghio e alla doppietta di Mangiante, il tabellino dice che Chiavari non smuove la classifica.

Vola la Locatelli infine che stende il Piacenza. Primo quarto di studio. Poi si scatena l’atttacco biancorossoblù che manda le squadre al riposo lungo sull’1-5. Nuova fase di stanc al rientro in vasca per poi trovare altri 5 reti che permettono alla Locatelli di salire a quota 9 punti tallonando le prime.