Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Sestrese cala il poker e supera anche il Celle risultati

Vittoria pesante dei verdestellati che tallonano il Taggia, ma allungano sul Varazze che incassa il terzo ko di fila

Continua il testa a testa fra Taggia e Sestrese nel Girone A di Promozione. I giallorossi si impongono all’inglese sulla Dianese con i gol di Celotto al 4° e Minghinelli al 48°. Ai ponentini risponde alla grande la squadra genovese che cala un poker al Celle e si mantiene un solo punto dietro alla capolista.

Prima parte di gara molto equilibrata con i cellesi che cercano comunque di fare punti utili alla salvezza e giocano alla pari con i verdestellati. Al 40° Sofia ci prova in acrobazia, ma un tocco di braccio di Libbi costringe l’arbitro a fischiare un inevitabile rigore in favore dei giallorossi. Dal dischetto, però Raiola calcia non benissimo, Rovetta tocca quanto basta per mandare la palla sul palo e salvare i suoi.

Nella ripresa cambia tutto il secondo rigore di giornata, stessa area, ma stavolta è in favore della Sestrese. Dal dischetto va Anselmo che la mette sotto l’incrocio e sblocca il parziale. Passano quattro minuti e al 57° Bortolini raddoppia con un tiro in corsa che fulmina Catanese. Il Celle qui si scioglie come neve al sole ed al 63° ecco il tris con l’incornata di Ansaldo su calcio d’angolo. Giallorossi irriconoscibili rispetto al primo tempo e i genovesi calano anche il poker al 77° con Delgado che mette dentro il più semplice dei tap-in per lo 0-4 definitivo. Celle comunque bene per oltre metà gara, ma che non ha retto il contraccolpo psicologico dello svantaggio.

Il Varazze sembra non crederci più. Dopo una lunga corsa insieme alle prime due, i nerazzurri devono incassare la terza sconfitta consecutiva, da un’altra diretta concorrente, il Via dell’Acciaio che accorcia a -6. Gli azzurrogranata passano sul finire di primo tempo con la rete decisiva di Trudu, che poco dentro l’area pesca l’angolino basso. Nella ripresa l’occasione migliore per i varazzini sarà un palo all’ultimo secondo in mischia dopo un corner, ma i genovesi passano e si prendono l’intera posta.

Vince anche il Serra Riccò che batte il Camporosso e quindi accorcia ancora sullo stesso Varazze. Sugli scudi bomber Lobascio in una partita difficile decisa dai tiri da fermo. I primi tre gol sono infatti frutto di altrettanti penalties. Al 13° i gialloblù avanti con il proprio attaccante. Al 40° pareggia Siberie ed un altro tiro dagli undici metri consente a Lobascio di riportare avanti i suoi che poi la chiudono all’85° sempre con il numero 9 che si porta a casa il palllone della gara.

Un punto utile ad entrambi o che scontenta tutti? Solo i giocatori di Legino e Praese lo sanno con i biancoverdi che continuano una bella serie positiva che li ha portati al limitare della zona playoff in un testa a testa con i “cugini” di Arenzano, mentre i savonesi puntano ad evitare i playout. Alla fine anche i marcatori si “assomigliano”. Salis la sblocca al 13° per i locali, mentre Salas su calcio di rigore ristabilisce la parità.

Di certo un punto per il morale vale una vittoria a Pietra Ligure dove i rossoblù della Loanesi costringono sull’1-1 il Bragno e tornano a quota 3 punti (loanesi che hanno un punto di penalità). Al 40° Armango fa esplodere di gioia i rossoblù con la rete del momentaneo vantaggio. Parziale che poi cambia ad un quarto d’ora dalla fine quando Giusio pareggia evitando un clamoroso ko dei valligiani.

Resta sempre aperta la corsa salvezza perché la Veloce non ci sta e vince a Ceriale grazie ad una doppietta di Maida (al 15° e al 30° su calcio di rigore) che mantiene i cerialesi in zona salvezza, ma con 4 punti sul Legino 12°, mentre i granata sorpassano il Camporosso e guadagnano punti su tutte le rivali.

Infine Il Ventimiglia supera l’Arenzano grazie ad un calcio di rigore di Ventre alla mezzora e sale a -2 dalla coppia formata proprio dai rossobianconeri e dalla Praese.

.