Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

In pasticceria a Genova arrivano i ‘Coronavirus al caffè’ (e vanno subito a ruba)

Li ha creati la pasticceria Mangini, ma c'è chi si arrabbia: "Se vogliamo scherzare allora riapriamo le scuole"

Genova. Fanno bella mostra di sé in una delle più note pasticcerie del centro, la pasticceria Mangini di piazza Corvetto. Uno strato di pan di spagna con sopra crema di caffè, glassa di cioccolato, e gocce di zucchero a forma di virus covid-19, l’infezione che ha mandato in tilt mezzo Nord Italia, compresa la nostra città.

I ‘Coronavirus al caffé’ insomma nascono forse un po’ una volontà di sdrammatizzare le paure dei genovesi con un pizzico di ironia e una buona dose di zuccheri.

Una scelta che però non è piaciuta a tutti. “La trovo una scelta censurabile – spiega a Genova24 Carmelita Guarrera che per prima ha fotografato e postato sui social i dolcetti – se vogliamo sdrammatizzare allora riapriamo le scuole e facciamo riprendere le attività culturali”.

Quando Genova24 a provato ad andare a fare una foto, tuttavia, ha trovato il vassoio completamente vuoto: “Sono andati a ruba” spiegano dalla pasticceria”. Insomma, i genovesi le paure senza dubbio le paure le esorcizzano con i pasticcini