Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Serra Riccò stende un Bragno poco concreto risultati foto

Gialloblù che superano il Bragno con merito. Poche occasioni per i biancoverdi che vedono allontanarsi la zona playoff

Serra Riccò. Si gioca sotto un cielo scuro e pioggia leggera lo scontro fra Serra Riccò e Bragno in un vero spareggio per la zona playoff, sperando allo stesso tempo in un rallentamento delle due squadre in testa. Entrambe le squadre arrivano da un buon momento con tre risultati utili per i ponentini contro i due dei gialloblù. All’andata i biancoverdi si imposero con un netto 3-0.

Le formazioni

Serra Riccò: 1) Belloro; 2) Perdelli, 3) Massa, 4) Matarozzo, 5) Bricchi,  6) Zanovello, 7) Garrè, 8) Boccardo, 9) Draghici, 10) Rizzo, 11) Ottolini.

In panchina con mister Arecco:12) Ferrada, 13) Guidetti, 14) Ennaouy, 15) Tassone,  16)Preti, 17) Nanni, 18)Verardo.

Bragno: 1) Piccardi;2) Scerra, 3) Bozzo, 4) Croce, 5) Pietrosanti, 6) Maia, 7) Fenoglio, 8) Rizzo, 9) Giusio, 10) Torra, 11) Brovida.

In panchina con mister Robiglio: 12) Giribaldi, 13) Calvanico, 14) Berta, 15) Paroldo, 16) Negro, 17) Kuci.

Terna arbitrale tutta della sezione di Imperia: dirige Filippo Gorlero, codiuvato da Simone Colella e Lorenzo Trucco.

Si parte con i padroni di casa in tenuta bianca con banda gialloblù, Bragno che invece ha la consueta tenuta verde.

3° Prima conclusione per gli ospiti con Brovida che dai 15 metri ci prova di sinistro, palla che sfila non troppo a lato

6° Punizione interessante dalla destra per il Serra Riccò, ma il cross di Perdelli finisce alto

Sono i gialloblù a fare la gara, ma il Bragno chiude tutti gli spazi e costringe i genovesi a un palleggio sterile

10° Occasione Serra, colpo di testa di Draghici che sprizza, un difensore devia la sfera che passa di un soffio fuori

11° Sul corner seguente il tiro al volo dal limite dell’area di Perdelli è deviato nuovamente da un difensore che la manda sopra la traversa, ma il Bragno qui ha rischiato molto

Gialloblù che hanno preso coraggio, Bragno che si affida ai lanci lunghi

15° Ci prova Rizzo al volo dal limite, palla colpita male che esce abbondantemente

Gioco fermo per infortunio a Matarozzo che resta giù dopo uno scontro con l’attaccante avversario

20° Gran tiro di Rizzo che dal limite cerca il sinistro a giro, palla che passa di poco a lato

24° GOOOOOOOL SERRA RICCÒ GARRE’. Contropiede strepitoso del Serra Riccò che parte direttamente da Belloro che esce in presa alta e lancia coi piedi Ottolini, bravo a controllare e a giocarla al volo in mezzo per l’accorrente Garrè che stoppa in corsa e calcia di mancino, palla deviata da un difensore che si insacca nell’angolino. Rete bellissima.

26° primo ammonito della gara è Scerra per un fallo tattico, ora il Bragno sembra subire il contraccolpo psicologico.

27° Giallo anche per Boccardo che inaugura il taccuino dei “cattivi” per il Serra Riccò

28° Gran tiro di Torra che prova a scuotere i suoi, dai 25 metri palla che passa di poco sulla traversa

Ponentini che provano ad alzare il baricentro, Serra Riccò che cerca il palleggio, ma sbaglia troppi passaggi.

32° Colpo di testa di Torra, tiro debole facile la presa di Belloro

Fase di grande lotta in mezzo al campo ora, ma il Bragno non riesce a rendersi pericoloso.

Duro scontro aereo fra Boccardo e Maia, con il giocatore locale che sembra avere avuto la peggio per un colpo alla schiena sulla ricaduta

Saranno 3 i minuti di recupero per questa prima frazione

Finisce il primo tempo con il Serra Riccò meritatamente in vantaggio per occasioni create e volume di gioco. Bragno che deve necessariamente cambiare qualcosa.

Si riparte con gli stessi ventidue che hanno giocato il primo tempo, il cielo scuro obbliga ad accendere i fari

4° Giallo per Zanovello che interrompe una ripartenza trattenendo l’avversario

Spinge il Bragno che prova a fare la gara guadagnando due corner di fila

7° Torra si conferma il più pericoloso dei biancoverdi con un colpo di testa su punizione che esce, ma dormita abbondante della difesa gialloblù.

8° Primo cambio della gara, il Serra Riccò sostituisce Ottolini con Ennaouy

11° Serra vicina al raddoppio con Draghici, passato a fare la prima punta dopo l’uscita di Ottolini: palla lavorata da Rizzo che la mette bassa in area, il numero 9 scivola, ma riesce a calciare lo stesso mandandola poco alta

14° secondo cambio nei gialloblù: Guidetti rileva quello che fin qui è il match winner, Garrè

18° Maia dai venti metri, palla alle stelle

19° Risponde Ennaouy con tiro a giro basso facile la presa bassa del portiere.

Fase confusa ora di gioco con il Bragno che cerca di imporre il proprio ritmo, ma i padroni di casa sono sempre pericolosi in ripartenza. Grande gara di Torra da una parte e Draghici dall’altra.

25° Fenoglio ci prova da posizione defilata, palla fuori ampiamente

Doppio cambio nel Bragno: fuori Maia e Brovida  per Calvanico e Berta

26° Grande azione personale di Ennaouy che si beve il diretto avversario, rientra da sinistra e calcia verso l’incrocio opposto, palla che sfiora i legni

30° Grandissima occasione per il Serra Riccò con Draghici che entra in area da sinistra calcia basso, palla che colpisce la base del palo e poi la schiena del portiere restando a danzare sulla linea. Sulla sfera si avventa Rizzo che contrastato da Pietrosanti colpisce male colpendo ancora il palo, poi la sfera esce. Clamorosa questa occasione.

32° Ancora occasione sbagliata dal Serra che domina in attacco: Ennaouy per Rizzo che calcia un rigore in movimento sbucciando la sfera che esce sul fondo.

Terzo cambio Bragno: fuori Scerra, dentro Paroldo

Squadre lunghe ora e gara comunque aperta perché il Bragno non molla anche se i genovesi si chiudono bene

Gara che si innervosisce anche ora, con le squadre molto stanche

Il Bragno preme, ma praticamente non ci sono tiri in porta

42° Punizione di Paroldo, barriera che si apre e devia la sfera che sfila pericolosamente in porta

43° GOOOOOOOL SERRA RICCÒ: ENNAOUY. Contropiede letale dei gialloblù che sfruttano un Bragno sbilanciato in avanti per un calcio d’angolo. L’attaccante locale la spizza di testa e si lancia verso la porta di Piccardi che esce, ma viene saltato e battuto

47° Tiro velleitario di Berta che si gira dai venti metri e calcia fuori.

Finisce con un punteggio all’inglese la sfida playoff che arride ai padroni di casa che prendono tre punti meritatamente con una gara onesta e con maggiori occasioni. Bragno decisamente poco efficace in avanti.