Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Cral Comune di Roma batte il Tennistavolo Genova e ipoteca la salvezza risultati

Non sono stati sufficienti i punti di Olajide Omotayo e Andrea Puppo

Genova. Nel recupero della quinta giornata di ritorno della Serie A1 maschile, che si è giocato ieri sera, il Cral Comune di Roma ha battuto per 4-2 il Tennistavolo Genova Cervino, facendo un passo fondamentale verso la salvezza.

Decisiva nelle fila capitoline la doppietta del difensore francese Mathieu De Saintilan, che finora aveva vinto tre match su tredici, e pesante in quelle genovesi lo zero su due del russo Mikhail Paikov, che aveva sempre conquistato almeno un singolare.

In apertura prestazione da incorniciare di Paolo Bisi, che è salito sul 2-0 (11-4, 11-7) proprio contro Paikov, ha ceduto il terzo set (7-11) e, in una lotta durissima, ha prevalso nel quarto (15-13).

Hanno combattuto anche Chen Shuainan e Olajide Omotayo, con il cinese che ha fatto suo il primo parziale (13-11) e il nigeriano che ha rimontato e sopravanzato l’avversario, assicurandosi i tre successivi (11-9, 11-8, 11-8).

Sulla situazione di perfetta parità, De Saintilain (11-7) e Andrea Puppo (11-9) si sono divisi la prime due frazioni, poi il transalpino ha avuto il sopravvento (11-9, 11-6).

Fra Chen e Paikov tre set su quattro sono terminati ai vantaggi, con l’asiatico a segno nel primo (13-11), il russo nel secondo (15-13) e l’atleta di casa più nettamente nel terzo (11-5) e nuovamente di misura nel quarto (13-11), garantendo ai suoi colori almeno il pareggio.

I liguri sono stati costretti ad inseguire e Puppo è stato bravissimo a confermare il verdetto della sfida di andata, prevalendo per 3-2 (9-11, 12-10, 8-11, 11-8, 11-4) su Bisi.

Determinante il sesto singolare, nel quale Omotayo è scattato sul 2-0 (13-11, 11-5) e De Saintilan ha recuperato, agganciandolo (11-8, 11-7). Alla bella sul 7-7 c’è stato un punto contestato, assegnato dall’arbitro Laura Conti al Cral Comune di Roma. Il gioco è stato interrotto per circa mezz’ora e alla ripresa il transalpino ha tagliato il traguardo sull’11-9.

Il team guidato da Pietro Coppola ha così raggiunto quota 10, con cinque punti di vantaggio sulla zona retrocessione, delimitata dal Circolo Prato 2010, che ha ancora tre gare da disputare e dunque l’ipotetica possibilità di effettuare il sorpasso. Più probabilmente la battaglia per rimanere in categoria sarà fra i toscani e i ragazzi di coach Alessandro Quaglia, che mantengono un margine di tre lunghezze (8 contro 5), ma nell’ultima giornata dovranno fare visita ai diretti concorrenti, dopo che questi ultimi avranno affrontato il già condannato Tennistavolo Vigevano Sport Cipolla Rossa di Breme.