Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gatto selvatico in Liguria, le prime immagini a colori del micio ‘sarvægo’

Pochi secondi di pura bellezza e eleganza animale

Genova. Bello, elegante, sale sul masso, si gode il raggio di sole e poi va via, leggiadro. Questa l’incredibile scena immortalata per la prima volta sui nostri monti dalle telecamere di Paolo Rossi e Nicola Rebora, i due studiosi che stanno girando il primo film dedicato alla versione “sarvæga” del gatto.

Il suo nome scientifico è ‘felis silvestris silvestris’, ed da pochissimi abbiamo scoperto essere tornato ad abitare i nostri monti, arrivando dal centro Italia, seguendo la via degli Appennini. Dopo gli scatti delle foto trappole che hanno attestato la sua presenza, ecco la prima sequenza video, e a colori, di un esemplare ripreso in Val Trebbia, a due passi da Genova.

Sulle sue tracce, da qualche mese, Paolo Rossi, meglio conosciuto come il fotografo di Lupi, che, affiancato da Nicola Rebora, sta realizzando il primo docu-film sul ritorno in Liguria di questa specie, per molto tempo non censita. Il progetto ha attiva una raccolta fondi sul portale dedicato alle produzioni dal basso (che potete trovare a questo link) che in poche settimane ha praticamente raccolto tutto il necessario per portare a termine questa vera e propria impresa.

“L’obiettivo che stiamo portando avanti è quello di realizzare un cortometraggio su questo animale che è tornato ad abitare una delle valli più selvagge dell’Appennino Ligure – spiega Paolo Rossi – utilizziamo foto e video trappole senza l’ausilio di sistemi attrattivi per rispettare il comportamento naturale dell’animale”: una via più difficile, ma più rispettosa, e dall’altissimo valore scientifico.