Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, famiglia di cinesi in ospedale a Genova. Toti: “Pronti per eventuale emergenza”

Nucleo di sei persone sottoposto ad accertamenti, partita la profilassi al San Martino e al Gaslini

Più informazioni su

Genova. In Liguria quattro persone di una famiglia di nazionalità cinese sono state portate all’ospedale San Martino e al Gaslini per controlli, poiché potrebbero aver contratto il coronavirus. Il nucleo familiare, che abita a San Fruttuoso, sarebbe rientrato recentemente dalla Cina e sarebbe già sottoposto a sorveglianza attiva dal 16 febbraio, secondo quanto riferisce Alisa attraverso un comunicato.

Il nucleo familiare coinvolto nelle procedure di approfondimento è composto da sei persone, rientrate lo scorso 15 febbraio da una zona a elevata circolazione del coronavirus: si tratta di due adulti e quattro bambini.

A comunicarlo lo stesso presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, che ricorda che “Tutto il nostro sistema sanitario è pronto a fronteggiare qualsiasi eventuale emergenza”: alle 17.30 sarà fatto un punto stampa dall’ente regionale e Alisa.

Intanto in Lombardia è stato riscontrato il primo caso di virus cinese in Italia: da quanto si apprende il 38enne ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno sarebbe in condizioni gravi.

La settima persona che era stata inizialmente considerata vive in Italia ma al di fuori del nucleo familiare: era stata considerata perché in un primo momento risultava residente con l’intera famiglia. Quattro di loro sono al Policlinico San Martino: il papà, asintomatico, e tre bambini con qualche sintomo termico e respiratorio. La mamma e l’altro bambino, al momento asintomatici, sono in isolamento al domicilio.