Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, 30enne ligure rientrato dalla Cina trasferito in reparto di malattie infettive

Si tratta della quinta situazione delicata nel giro di pochi giorni

Più informazioni su

Diano Marina. Un uomo di circa 30 anni, residente a Diano Marina, è stato trasferito questa mattina al reparto di Malattie infettive dell’ospedale di Sanremo, per accertamenti dovuti alla presenza di uno stato febbrile e alcuni sintomi respiratori. Lo comunica l’agenzia regionale Alisa.

L’uomo è rientrato dalla Cina circa 18 giorni fa e questa mattina, per via dei suoi sintomi e del viaggio concluso, ha pensato correttamente di allertare il 112 (e non di recarsi direttamente in ospedale). È stato quindi immediatamente attivato il protocollo d’intervento in forma preventiva, sebbene fossero trascorsi oltre 14 giorni.

Durante la mattinata le indagini cliniche – fanno sapere dall’agenzia sanitaria regionale Alisa – hanno rilevato la presenza di una forma influenzale per il paziente in oggetto, che rimarrà ricoverato fino a quando lo riterrà necessario il quadro clinico. Il nucleo familiare dell’uomo, composto dalla moglie e due bambini, non presenta sintomi e si trova al momento al domicilio.

Si tratta della quinta situazione delicata con cui il sistema sanitario ligure sta avendo a che fare negli ultimi tre giorni. Il primo “presunto caso sospetto”, poi risultato affetto da una banale influenza, quello di uno studente cinese del conservatorio di Genova, poi il marittimo rientrato a casa (e ora in quarantena volontaria) dopo avere trascorso un periodo sulla crociera Westburger in Cambogia.

Altre situazioni prese in carico da Alisa e dalla task force attiva sulla questione Coronavirus, quella di una famiglia cinese residente a San Fruttuoso, di un altro cittadino cinese presentato ieri al Galliera e di un velista, sempre sanremese, anch’egli in quarantena volontaria. In tutti i casi precedenti non ci sono state notizie di contagio.