Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Comune di Genova, approvato il bilancio: Tari invariata ma per l’opposizione “è da zero a zero”

Seduta fiume conclusa dopo mezzanotte non senza numerosi colpi di scena

Genova. Si sono conclusi poco dopo la mezzanotte e quaranta i lavori del consiglio comunale di Genova chiamato a votare il bilancio di previsione dell’ente. Due giorni di seduta a porte chiuse, a causa dell’ordinanza regionale legata all’emergenza Coronavirus, e con diversi colpi di scena, dai consiglieri presenti con mascherine anticontagio alle baruffe in aula.

Alla fine della discussione e votazione di 457 ordini del giorno e 30 emendamenti e dopo tutte le dichiarazioni di voto il bilancio è stato comunque approvato con i 23 voti a favore della maggioranza di centrodestra e i 16 contrari dell’opposizione.

“Il bilancio ha a disposizione 20 milioni in più rispetto all’anno passato e prevede l’assunzione di 390 persone, questi due numeri dovrebbero bastare a rispondere alle critiche”, ha detto alla fine dei lavori il sindaco di Genova Marco Bucci.

Critiche che, nonostante i nuovi ingressi nell’organico dell’amministrazione e non aumento delle imposte, non sono mancate da parte dell’opposizione. “Un bilancio da zero a zero che non aiuta a eliminare le differenze”, ha detto Paolo Putti di Chiamami Genova.

Documento bocciato, ad esempio, anche da Pd, che ha stigmatizzato l’assenza di politiche per il lavoro e il sociale e dal M5S: “Dalla discussione di questo bilancio non è chiaro come potrete avere i finanziamenti al trasporto pubblico richiesti al ministero né come tutelerete i cittadini di Cornigliano o della Volpara”, ha attaccato Luca Pirondini.