Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt prova un nuovo minibus elettrico per le collinari (e si ferma subito per un guasto)

Misura solo 6 metri e può portare 35 persone, il test proseguirà nei prossimi due giorni

Più informazioni su

Genova. Un nuovo bus elettrico gira in questi giorni per le strade di Genova. Si tratta di un Rampini E60, esemplare di taglia inedita per Amt perché misura appena 6 metri, mentre quelli più piccoli in uso sulle collinari (ad esempio il 64, l’84 o il 381) arrivano in genere a 8 metri.

Un esordio non proprio brillante: stamattina in piazza Giusti si è fermato per un guasto all’impianto elettrico e i tecnici hanno dovuto trainarlo in rimessa con l’ausilio della cosiddetta “vacca”, una sorta di carro-attrezzi. Risolto l’inconveniente grazie all’intervento del personale specializzato che ha sostituito alcune componenti, il minibus girerà ancora sui percorsi delle linee collinari più tortuose domani e dopodomani, prima di tornare alla casa di produzione.

Al momento, spiegano fonti di Amt, non sono previsti bandi per acquistare vetture di quelle dimensioni. Si è trattato insomma di un semplice test per verificare la maneggevolezza di un mezzo che in futuro potrebbe essere impiegato su percorsi particolarmente impegnativi anche se la sua capienza è molto ridotta (35 persone). Ad oggi le linee esercitate con bus full electric sono il 516, il 517 e il 518 a Levante e il 3 a Ponente.

Entro il 2020 a Genova saranno complessivamente 34 i veicoli completamente elettrici in servizio a Genova. All’attivo ci sono due gare: una consentirà di acquistare altri 10 veicoli da 8 metri che saranno assegnati alla rimessa di Cornigliano e utilizzati sulle linee collinari del Ponente, l’altra invece porterà per la prima volta a Genova mezzi elettrici di media dimensione (9,5 metri). E l’idea di Amt è di provarli sulla linea 44 che collega Borgoratti a De Ferrari con pochi tratti in salita.