Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Al via ArteGenova, il meglio dell’arte contemporanea da guardare e da comprare fotogallery

Dal 14 al 17 febbraio nel padiglione blu di Jean Nouvel quasi un'enciclopedia di storia dell'arte moderna e contemporanea, ma anche tanti artisti emergenti

Più informazioni su

Genova. “Guarda, un Burri!”, “Là, un Fontana”, “Un Keith Haring!, e ancora Jeff Koons, Christo, De Chirico ma anche Banksy, Morandi, Dalì, Warhol, Rotella, Picasso e tantissimi altri ancora. Migliaia di opere dei più grandi artisti moderni e contemporanei, negli stand degli oltre 150 espositori, pronte per essere ammirate, studiate, osservate e, perché no, vendute.

ArteGenova 2020

Tutto pronto nel padiglione blu di Jean Nouvel per l’apertura della 16esima edizione di ArteGenova, mostra-mercato di arte moderna e contemporanea aperta dal 14 al 17 febbraio in zona Fiera. Gallerie d’arte, associazioni culturali e collettivi da tutta Italia ed Europa, ma anche da Iran e Stati Uniti, permetteranno al pubblico di avvicinarsi alle opere di 860 artisti tra i più significativi del Novecento e del nuovo secolo.

Tra gli artisti anche 400 giovani promesse del contemporaneo, riuniti nella Nona edizione di Contemporary Art Talent Show (C.A.T.S.), dedicata all’arte emergente ed economicamente più accessibile: alcuni dei quali concorrono al premio speciale per la migliore opera, disposto dallo sponsor Banca Mediolanum.

ArteGenova 2020

“ArteGenova è una sorta di museo che ospita quadri, sculture, installazioni, fotografie, illustrazioni di celebri fumetti – spiega il patron della manifestazione Nicola Rossi – si tengono performance, conferenze, spettacoli, un’estemporanea di pittura per bambini, ma è soprattutto esposizione di capolavori, come il Fontana materico del 1953 anticipatore dei tagli, che vale oltre un milione di euro”.

Dalle matite di Melotti alla criptoarte. Tra le curiosità figurano gli scatti del fotografo Nobuyoshi Araki che da anni desta scandalo in Giappone, una retrospettiva di Fausto Melotti, con bozzetti a matita inediti. In mostra anche le opere di Noah, pittore di soli tre anni (sarà a Genova sabato).

Una curiosità: in mostra anche le opere del conduttore Red Ronnie e dell’attrice Marisa Laurito, che sarà tra gli ospiti della rassegna nei prossimi giorni. E poi opere come quelle di Gavin Rain, che si osservano al meglio solo sullo schermo di uno smartphone, o quelle in realtà aumentata di Hackatao, acquistabili sul mercato delle criptovalute.

ArteGenova 2020

Info e ingressi. Sul sito www.artegenova.com informazioni, news e convenzioni per i biglietti ridotti. Gli ingressi interi costano 10 euro, i ridotti 5; i bambini fino ai 10 anni compiuti entrano gratis, come pure le scolaresche con gli insegnanti accompagnatori.

All’anteprima di giovedì sera presenti anche il governatore della Liguria Giovanni Toti, il prefetto di Genova Carmen Perrotta e l’assessore al Turismo del Comune di Genova Laura Gaggero. Sono stati accompagnati tra i corridoi di quello che è quasi meglio di un museo da Nicola Rossi, curatore e ideatore della rassegna.

Il programma di venerdì 14 febbraio
ore 16.30 TALK con Mattea Micello, storico e critico d’arte: “Il sentimento amoroso” – forme d’arte attuali e plurali.
ore 17 TALK con Alessandra Cuttaia, regista e producer del format “AUTENTICA” – documentario al femminile + intervento sul tema dell’autenticità nell’arte a cura di Teresa Scarale, giornalista di We Wealth.
ore 17.30 TALK con Mattea Micello, storico e critico d’arte: “La divulgazione dell’arte”, tra passione e professione.
ore 18 TALK con Rita Vitaloni, artista: “Arte Digitale = rinnovamento e libertà”. A cura di Varaggio Art.