Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Voltri, fonderia sotto sequestro, i cittadini: “Basta miasmi, siamo stufi”. Depositato esposto

Ieri una nuvola di fumo era fuoriuscita dai capannoni. Campionamenti di Arpal

Più informazioni su

Genova. Dopo l’ennesima segnalazione da parte dei cittadini, sono arrivati i sigilli da parte delle autorità. Siamo a Voltri, dove da anni si sta combattendo una battaglia tra residenti e la locale fonderia Zynkal, che produce pani di zinco e che ha sede in via delle Fabbriche.

zynkal fumi fonderia voltri

L’ultimo episodio, la “goccia che ha fatto traboccare il vaso”, secondo i cittadini, è stato registrato ieri pomeriggio, e documentato da un video girato dai residenti della zona, pubblicato successivamente sui social network: dal capannone nuvole di fumo denso e bianco, che, stando alle testimonianze raccolte, emanava una “odore irrespirabile”.

“In realtà tutti i giorni succede questa cosa, mattina, pomeriggio e sera – ci segnala una residente – e non possiamo stare con le finestre aperte. E noi altrettanto quotidianamente segnaliamo la cosa alle autorità”. Successivamente sono intervenuti i tecnici Arpal e del reparto Giudiziario-Ambiente della polizia locale: il capannone ha subito un sequestro cautelativo per permettere i rilievi e le indagini.

Secondo la regione “Arpal è sul posto dalla serata di ieri per i rilievi del caso e al momento e appena ci saranno i risultati dei campionamenti saranno messi a disposizione delle autorità competenti”, come dichiarato dall’assessore Giacomo Giampedrone.

Come dicevamo questo non sarebbe il primo caso, e i residenti, che si definiscono “un gruppo di persone unite per smettere di respirare miasmi”, in questi anni hanno raccolto materiale che è finito nell’esposto consegnato i primi di gennaio alle autorità competenti: “Siamo stufi di respirare aria inquinata, andremo fino in fondo”.