Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Volpara, blitz di Tursi su nuova gestione rifiuti: residenti sul piede di guerra fotogallery

La giunta snobba le richieste di una assemblea dei cittadini e convoca conferenza stampa per presentare la sperimentazione già in atto

Genova. Un nuovo sistema di trasferimento dei rifiuti indifferenziati dall’impianto della Volpara, la cui sperimentazione sarebbe già partita in questi giorni. Questo l’oggetto della conferenza stampa che avrà luogo questo pomeriggio a Palazzo Tursi, in concomitanza con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta rapida, e che è stata convocata nel pomeriggio di ieri.

Una decisione che ha sorpreso tutti, soprattutto i residenti, che da mesi chiedono, senza esito, un incontro con l’amministrazione civica per avere chiarimenti su quali siano i progetti sull’impianto che, dopo il crollo del Morandi, ha visto cambiare diverse volte le sue funzioni.

Una conferenza stampa, quindi, convocata, sembrerebbe, a giochi fatti: le opposizioni qualche mese fa avevano chiesto una seduta di commissione dedicata, mai calendarizzata, mentre per la seduta odierna è previsto un articolo 54 a firma di Stefano Giordano (M5s), che però difficilmente sarà discusso, per la concomitanza della presentazione a cui saranno presenti il sindaco Bucci e l’assessore Campora, che quindi non saranno in Sala Rossa.

Nessuna comunicazione preventiva neanche per il Municipio IV Media Valbisagno, dove l’impianto è collocato, “avvisato” solamente nella giornata di ieri: “Da alcune settimane nella zona i miasmi sono aumentati – segnala il presidente D’Avolio – ma ancora una volta popolazione e amministrazione municipale è messa al corrente delle decisioni una volta che sono già state fatte”.

L’appuntamento di questo pomeriggio, quindi, rischia di essere caldissimo, con la presenza di comitati e cittadini decisamente sul piede di guerra per una gestione da parte dell’amministrazione civica che ancora una volta cala dall’alto decisioni già prese.