Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Superenalotto, in Liguria centrato il 6, ma a vincere nel 2019 sono ancora imprese di giochi e scommesse

I genovesi nel 2018 hanno speso quasi 750 milioni in gioco d'azzardo

Genova. Un 6 da 67 milioni di euro quello centrato ieri a Romito Magra, frazione di Arcola, in provincia della Spezia. È bastata una schedina da 2 euro per fare il pieno al Superenalotto. Una probabilità di vincita di 1 su 622.614.630, è bene ricordarlo.

La ricevitoria il Quadrifoglio ha portato fortuna all’ignoto vincitore: “Non abbiamo idea di chi sia – hanno dichiarato Daniela e Riccardo Rocchi, i titolari. In tanti giocano piccoli importi. I nostri clienti sono generalmente del posto, ma ci sono alcune persone di passaggio, visto che siamo sulla strada tra Lerici e Sarzana”.

In Italia e anche in Liguria la febbre del gioco non si ferma, lo testimonia la crescita delle attività legate a questo passatempo che in molti casi rischia di diventare una vera e propria patologia. Secondo Unioncamere a livello nazionale le attività di giochi, scommesse e case da gioco registrate nel 2019, sono cresciute del 2% rispetto all’anno precedente: oltre 8 mila in più.

Il dato ligure vede 192 imprese registrate con un incremento dell’1,05% rispetto al 2018. Niente a che vedere con il +7,2% del Piemonte, come rileva Agimeg, Agenzia giornalistica sul mercato del gioco, ma neanche con il -19,4% del Trentino Alto Adige, con il -6,8% del Friuli Venezia Giulia e con il -2,2% dell’Emilia Romagna.

Il fatto che gli imprenditori puntino ancora su attività di questo genere è dovuto all’enorme quantità di denaro che i liguri spendono nel gioco: secondo l’agenzia dei monopoli nel 2018 nella sola città di Genova sono stati giocati oltre 746 milioni di euro e vinti 584 milioni.

Il dato allarmante è che i giocatori patologici sono in crescita (si stima che la percentuale arrivi al 3,8%), tanto che anche la Regione Liguria sta correndo ai ripari anche a livello di comunicazione (l’ultima iniziativa è uno spot).