Meningite fulminante, 36enne muore al San Martino nella notte di Capodanno - Genova 24
Allarme

Meningite fulminante, 36enne muore al San Martino nella notte di Capodanno

Secondo i medici potrebbe trattarsi di sepsi da meningococco, la stessa che aveva stroncato la 27enne Ilaria Caccia

San Martino ospedale pronto soccorso codice rosso sanità policlinico

Genova. Nuovo caso di meningite fulminante a Genova dopo il caso della 27enne Ilaria Caccia stroncata dalla forma più grave. Nella notte di San Silvestro è morta al pronto soccorso del San Martino una giovane di 36 anni, originaria dell’Ecuador.

La donna abitava nel quartiere di Cornigliano. Lo staff dell’ospedale fa sapere che a tutti i parenti è stata somministrata la profilassi antibiotica, come da protocollo.

L’equipe medica, coordinata dal professor Matteo Bassetti, sospettava da subito che potesse trattarsi ancora di sepsi da meningococco, un’infezione dal decorso rapidissimo e dai sintomi molto simili a quelli dell’influenza che nella maggior parte dei casi risulta letale per chi viene colpito. La conferma è poi arrivata grazie alle analisi effettuate dai tecnici del policlinico: a uccidere la 36enne è stato un meningococco del tipo C, che insieme al B risulta essere il più frequente e aggressivo in Italia e in Europa.

leggi anche
2 gennaio 2017, caos nei pronto soccorso
Precisazione
Meningite fulminante, a Genova tre casi in due mesi. La Regione: “Nessun allarme”
Generica
Facciamo chiarezza
Meningite, il mostro che uccide in silenzio: allo studio vaccini gratis anche per adulti
Generica
Conferma
Meningite fulminante, Viale: “Nessun collegamento tra gli ultimi tre casi mortali a Genova”