Quantcast
Cantiere aperto

Sestri Levante, al via i lavori per salvare la Baia delle Favole

L’intervento ha un costo pari a quasi 90mila euro

Sestri Levante. Il 30 dicembre sono iniziati i lavori di ripristino delle condizioni ottimali dei pennelli in scogliera che proteggono la Baia delle Favole e l’area pubblica in zona Sant’Anna, parzialmente danneggiati durante la mareggiata di fine ottobre 2018.

Il Comune di Sestri Levante già la scorsa primavera aveva attuato con risorse proprie una parte degli interventi più urgenti che hanno consentito il ripristino e la messa in sicurezza degli accessi pubblici all’arenile prima dell’inizio della stagione balneare. Gli interventi di manutenzione dei pennelli in scogliera iniziati nei giorni scorsi prevedono invece il ripristino nelle porzioni danneggiate dalla mareggiata attraverso la posa di circa 300 tonnellate di massi naturali di cava, oltre al salpamento numerosi massi che saranno recuperati e utilizzati per riparare i due pennelli più vicini alle gallerie di Sant’Anna. 


I lavori di ripristino dei pennelli sono eseguiti esclusivamente da mare, grazie all’impiego di un apposito natante e con l’utilizzo di massi con caratteristiche simili a quelle del comparto geografico-geologico di Sestri Levante, come i calcari e le arenarie, evitando l’impiego di tipi di massi provenienti da cave che si differenziano per struttura e colorazione da quelli esistenti.

L’intervento ha un costo pari a quasi 90mila euro, sostenuto con il finanziamento di 100mila euro che l’amministrazione comunale si è aggiudicata attraverso le progettazioni che ha effettuato dopo le segnalazioni dei danni causati dalla mareggiata 2018, funzionali al ripristino delle condizioni di sicurezza nella zona dell’Ottagono.

Alle richieste per questo primo intervento, di carattere più urgente, è stata aggiunta la richiesta per un successivo intervento di completamento del progetto definitivo già approvato nel 2011 comprendente il prolungamento e rinforzo dei pennelli, il ripascimento strutturale e rimodellazione della spiaggia, interventi di miglioramento delle opere sul litorale e dell’accesso alla spiaggia con eliminazione scogliere e strutture riflettenti zona ottagono e rotonda, consolidamento rotonda e formazione rampa di accesso, per un importo che supera il 1milione e mezzo di euro.