"Se avessi un figlio gay lo brucerei nel forno", a processo il consigliere leghista De Paoli - Genova 24
Bufera

“Se avessi un figlio gay lo brucerei nel forno”, a processo il consigliere leghista De Paoli

Domani la prima udienza dopo la denuncia dell'Agedo e del comitato contro la discriminazione

depaoli regione discussione

Liguria. “Se avessi un figlio omosessuale, lo brucerei nel forno”: questa la frase shock che avrebbe pronunciato secondo i rappresentanti dell’associazione Agedo, Associazione genitori di omosessuali e che aveva scatenato una vera e proprio bufera politica. Ma non solo: a seguito della vicenda, che risale al 2016, il consigliere regionale della Lega Giovanni De Paoli era stato denunciato alla procura da Aleksandra Matikj, presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”.

L’esponente del Carroccio era stato rinviato a giudizio per avere pronunciato quella frase in pubblico, fatto aggravato perché commesso per finalità di discriminazione: si tratta del primo caso di omofobia in Italia. L’udienza filtro disposta dal pubblico ministero Patrizia Petruzziello è stata rinviata già due volte: domani è in calendario l’attesa udienza che vede imputato il consigliere regionale della Lega.

“Oltre alla nostra denuncia, risulta presa in carico anche la querela presentata dall’Associazione Agedo (Associazione genitori di omosessuali). I due fascicoli sono uniti in un unico processo che inizierà domani, 30 gennaio 2020, alle ore 9.00”.

“In Italia manca ancora una legge ufficiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia ed in un Paese dei Diritti come l’Italia è il prossimo passo da compiere. Giunto è il momento che anche in questo Paese inizino a cimentarsi delle lotte ed a conseguire le vittorie contro chi per odio distrugge le vite innocenti altrui” conclude Aleksandra Matikj.

“Con riferimento al procedimento a mio carico presso la procura di Genova per presunta diffamazione – dice De Paoli in una nota – sono a ribadire di non aver pronunciato quanto a me attribuito e sono profondamente dispiaciuto per il malinteso venutosi a creare. Resto fiducioso che venga fatta chiarezza e aspetto con grande rispetto e serenità il corso della giustizia”.

Più informazioni
leggi anche
giovanni de paoli
Il vento del cambiamento
Liguria Pride, De Paoli “cambia idea” e da il sostegno. Consigliere leghista fu accusato di frasi omofobe
giovanni de paoli
A sorpresa
Consiglio regionale, De Paoli lascia Lega e passa al misto: “Stufo di chi sventola rosari e vangeli, ma continuo sostenere Toti”
movimento 5 stelle
Politica
Caso De Paoli, M5S: “Frase omofoba resta tale a prescindere dal luogo”
depaoli regione discussione
Attacco
Caso De Paoli, Paita e Pastorino: “Nessuna chiarezza, andremo avanti”
depaoli regione discussione
Attacco
De Paoli indagato, Pd: “Bruzzone convochi l’ufficio di presidenza”
depaoli regione discussione
Diffamazione
“Un figlio gay lo brucerei nel forno”. Indagato il leghista Giovanni De Paoli
Generica
Centrodestra
Regionali Liguria, l’Udc scende in campo con Toti e candida l’ex leghista De Paoli
de paoli lega
A giudizio
“Se avessi un figlio gay lo brucerei”, nuovo rinvio per il processo contro De Paoli
Fedez
Bufera
“Se avessi un figlio gay lo brucerei in un forno”, Fedez rievoca la frase dell’ex consigliere ligure sul palco del 1 maggio