Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco: autorizzata raccolta legname portato in spiaggia dal mare

Un'operazione che risolverà parzialmente il problema del materiale accumulato sulle spiagge

Recco. Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo ha firmato un’ordinanza che autorizza i cittadini alla raccolta del materiale ligneo, spinto sulla spiaggia dalla forza del mare, “ai fini della combustione in impianti termici civili, previa verifica dell’assenza di materiale estraneo, per un tempo massimo di due mesi”, si legge nel documento.

Il maltempo degli ultimi mesi ha portato una grande quantità di materiali legnosi sulla costa di Recco. In gran parte si tratta di tronchi e rami, legname derivante dalle mareggiate e depositato sulle spiagge libere e in concessione del territorio comunale, che non potrebbero essere prelevati liberamente, ma smaltiti con costi a carico della comunità.

Le condizioni da rispettare per prelevare il materiale, sono le seguenti: rami e tronchi devono essere separati da carta, plastica, gomme o altro; il materiale vegetale non deve contenere legno lavorato o con evidenti segni di inquinamento, in caso contrario il materiale va gestito nel rispetto della normativa sui rifiuti; la raccolta del legname va fatta prestando attenzione alle persone presenti; in caso di presenza di rifiuti tossici o pericolosi e nocivi va l’Amministrazione comunale che provvederà allo smaltimento ai sensi di legge.

“È un’operazione – spiegano il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin – che ci permetterà di risolvere parzialmente il problema del grande materiale accumulato sulle spiagge. Naturalmente questa attività non sostituisce la normale pulizia degli arenili che viene sempre fatta per tenere in ordine le spiagge durante tutto l’anno”.