Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Poste, verso la chiusura un ufficio a Sestri Ponente. Non sarà l’unico a Genova

Levata di scudi del Pd anche contro la giunta comunale per non aver fatto nulla per preservare gli sportelli decentrati

Genova. Sono sette gli uffici postali a Genova per cui il piano riorganizzativo di Poste Italiane ha previsto la chiusura. Tra questi quello di via Negrone a Sestri Ponente. Ma anche Apparizione, Lagaccio, via Rigola a Sampierdarena, piazzetta da Varagine a Caricamento, Campi e lo sportello multietnico di via Dante.

Sull’ufficio di via Negrone a Sestri Ponente, per cui la chiusura effettiva scatterà il 17 febbraio, la levata di scudi del Pd. “Esprimiamo non solo rammarico per la perdita di un servizio che reputiamo fondamentale per il nostro territorio, come avevamo già sottolineato durante l’assemblea pubblica da noi organizzata a novembre – dicono dalle segreterie locali e regionali . di confronto con la cittadinanza, ma altresì esprimiamo rabbia e perplessità verso una giunta comunale che non ha minimamente dimostrato l’intenzione di difendere un servizio che, vista anche l’età elevata della cittadinanza e la sua posizione decentrata, forniva un supporto all’ufficio di via Catalani, già adora spesso insufficiente ad espletare un lavoro adeguato a causa dell’alta affluenza”.

“Oggi è il servizio delle Poste Italiane – affermano i dem – Domani cosa sarà? Come Partito Democratico vogliamo che la cittadinanza sappia che saremo sempre in mezzo ad essa a difendere uno standard di vita a Sestri Ponente che, oggi, reputiamo sotto attacco”.