Quantcast
Ipse dixit

Nuovo ponte, Bucci: “La futura gestione? A me hanno detto di parlare con Autostrade”

Una risposta che suona particolarmente significativa, per quanto laconica, nei giorni in cui al centro dell'agenda politica c'è il futuro delle concessioni autostradali

Generica

Genova. “In via non ufficiale mi hanno detto che devo cominciare a parlare con Autostrade”, così il sindaco di Genova e commissario straordinario per la ricostruzione del viadotto sul Polcevera Marco Bucci, a margine di una conferenza stampa a palazzo Tursi, ha risposto alla domanda su chi sarà a gestire il nuovo ponte, una volta ultimato.

Una risposta che suona particolarmente pesante, per quanto laconica, nei giorni in cui al centro dell’agenda politica romana c’è il futuro delle concessioni autostradali con la possibilità di revoca delle stesse. Una risposta che, d’altronde, resta in linea con il rapporto di collaborazione che fino ad ora ha contraddistinto gli equilibri tra Comune di Genova, Struttura commissariale e la società del gruppo Atlantia, già coinvolta a più riprese da un punto di vista economico nel supporto a famiglie e imprese danneggiate dal crollo di ponte Morandi.

Ma “chi” sarebbe stato a dire al sindaco-commissario di parlare con Autostrade? Facile ipotizzare che dietro quel soggetto indefinito ci sia il governo, ma Bucci non si sbilancia ulteriormente. “No comment” la risposta alla richiesta di ulteriori dettagli, a partire da chi gli abbia detto di parlare con Autostrade, “ma non è la prima volta che lo dico – ha aggiunto Bucci – il punto è che bisogna iniziare già adesso a ragionare anche sulla manutenzione”.

leggi anche
Chiavari Casello autostrada
Smentita
Concessioni autostrade, De Micheli: “Mai valutata l’ipotesi di una maxi-multa al posto della revoca”
Generica
Battaglia
Autostrade, renziani pronti alle “barricate” contro la revoca della concessione
Generica
Commento
Ponte Genova, Toti: “Parlare con Aspi per la futura gestione? Mi pare scontato”
ponte per genova cantiere 13 gennaio
Passo dopo passo
Viadotto Polcevera, a inizio febbraio su trave da 100 metri. Bucci: “Il nome? Gli studenti hanno suggerito Ponte Nan”