Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nel weekend a Genova il meeting internazionale degli assaggiatori d’olio di oliva

Più informazioni su

Genova. La V Edizione del Meeting Internazionale ONAOO (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Olio di Oliva), in programma a Genova dal 24 al 26 gennaio 2020, organizzata con il sostegno di Regione Liguria, il patrocinio di Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) e Camera di Commercio Riviere di Liguria, è stata presentata nella Sala Trasparenza della Regione Liguria dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Commissario dell’Agenzia In Liguria Pier Paolo Giampellegrini, gli assessori alla Cultura Ilaria Cavo, all’Agricoltura Stefano Mai e al Turismo Gianni Berrino, il presidente di Onaoo Lucio Carli e il presidente del Teatro Pubblico Ligure Sergio Maifredi.

Al meeting partecipano i rappresentanti di 14 paesi consumatori di olio. Il programma prevede una tavola rotonda, seminari, assaggi guidati, e l’assegnazione del Premio “Frantoi dell’Arte” 2019 a Dario Vergassola e del Premio Speciale Internazionale “Frantoi dell’Arte” ad Augusto Cosulich. Il premio è nato nel 2009 e viene assegnato da ONAOO e Teatro Pubblico Ligure.

La cerimonia di premiazione si svolge venerdì 24 gennaio alle ore 19 all’Acquario di Genova Sala Delfini. Il V Meeting internazionale ONAOO è aperto dal saluto di Lucio Carli, presidente ONAOO, e Sergio Maifredi, presidente Teatro Pubblico Ligure. Segue il racconto del giornalista e scrittore Massimo Minella, dedicato a un episodio storico in cui Genova e la Liguria hanno espresso un’eccellenza, l’Expo del 1914, a cui Minella ha dedicato un libro edito da De Ferrari e uno spettacolo prodotto da Teatro Pubblico Ligure, entrambi con il titolo “L’Expo delle Meraviglie”.

Al termine Carli e Maifredi consegnano il Premio “Frantoi dell’Arte” all’attore Dario Vergassola per i suoi racconti dedicati alla terra dell’olio e alla cultura del mare, e il Premio Speciale Internazionale “Frantoi dell’Arte” ad Augusto Cosulich per il suo impegno a favore dell’impresa del mare. L’iniziativa offre un esempio concreto di quanto il rapporto tra natura, cultura ed economia possa essere virtuoso e riesca a legare tre settori fra loro da un’identità comune, rappresentata in questo caso dall’olio d’oliva come nutrimento distintivo dell’intero bacino mediterraneo sin dall’antichità.