Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Negozi, un altro buco nero in via XX Settembre: anche Pimkie chiude i battenti

Dopo oltre 20 anni di attività, futuro incerto per le 11 dipendenti cui è arrivata la lettera di licenziamento

Più informazioni su

Genova. In queste ore le dipendenti sono impegnate in quelle che saranno le loro ultime mansioni, riempire e chiudere scatoloni pieni di merce, stilare l’inventario dei pochi abiti rimasti, ma anche servire con il consueto sorriso i clienti che, fino all’ultimo minuto, potranno provare a entrare e acquistare a un prezzo super scontato una gonna, un maglioncino, un bikini.

Atmosfera surreale quella che si respira all’interno di Pimkie. Il negozio della catena francese chiude la sua sede in via XX Settembre, a Genova, dove si trovava da oltre 20 anni. Il punto vendita aperto all’interno del centro commerciale della Fiumara si era già arreso alla crisi e aveva cessato l’attività.

Ma oltre a quello di una via dello shopping che torna a vedere aprirsi un grande buco nero – ancora non si hanno notizie su chi potrà sostituire Pimkie – il problema più immediato è quello delle 11 dipendenti: tra coloro che hanno ricevuto la lettera che apre la procedura di licenziamento collettivo, alcune si sono rivolte alla Cgil: “Le stiamo seguendo – spiega Marco Carmassi, segretario generale Filcams – al momento l’azienda ha proposto loro il trasferimento fuori Regione, visto che in Liguria non ci sono altri punti vendita oppure un incentivo all’esodo. Da quel che sappiano noi fra l’altro l’azienda punterebbe a lasciare l’Italia”.

Generica

Ed è così. Il brand di moda low-cost, che oltre alla sede francese, ha due centri direzionali in Italia e Germania, già a partire dal 2018 ha annunciato lo smantellamento di 50 filiali, tra cui quelle di Fiumara, appunto, ma anche di città come Ravenna o Livorno.

Dalle associazioni di categoria non arrivano segnali di schiarita per quanto riguarda il futuro dello spazio. La proprietà dei muri del negozio di via XX Settembre è della catena Max Mara, presente nella stessa via con un negozio del brand principale e uno di Max & Co.

Si tratta dell’ennesima chiusura di un negozio in centro dopo quella di Italo, di Benetton, ora sostituita da una catena di abbigliamento sportivo, il negozio di calzature Palma e uno dei punti vendita Footlocker, non quello di via XX ma in via Degli Orefici.