Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le Ladies superano la Juve e chiudono il girone con un sorriso risultati

Le biancoblù ipotecano la vittoria con un primo tempo arrembante, poi si fanno rimontare, ma Bargi sigla la rete decisiva

Si chiude con una vittoria il girone di andata delle Campomorone Ladies che si impongono per 4-3 sulla Femminile Juventus al termine di una gara rocambolesca che le biancoblù dominano per larghi tratti, soprattutto nel primo tempo, salvo rischiare di fare la frittata. La partita inizia subito in discesa per le liguri che passano con una staffilata di Pesce che dopo poco più di un giro di lancette sblocca il parziale. 

La reazione piemontese non arriva, anzi col passare dei minuti si fa sempre più ampio il possesso palla delle ragazze di Pampolini che raddoppiano con bomber Bargi e chiudono virtualmente la contesa con il tris di Bianca Fallico. Virtualmente è la parola giusta perché nella ripresa le biancoblù sbagliano completamente l’approccio e le torinesi ne approfittano per riaprirla con Municchi. 

L’avvertimento non scuote le genovesi che continuano a giocare sottotono rispetto al primo tempo e allora ecco il secondo colpo, lo suona Pasquariello che accorcia ulteriormente. Stavolta una reazione c’è, ma è di paura che sommata al coraggio ritrovato delle ospiti manda in bambola le locali che vengono incredibilmente riacciuffate dalla zampata di Sobrino. Un 3-3 che fa tremare le vene ai polsi, ma a togliere le castagne dal fuoco prima che si brucino è la donna della provvidenza, ovvero Caterina Bargi che torna decisiva con la rete numero 13 di stagione (-1 rispetto alla capocannoniere Lavarone della Biellese).

“Abbiamo fatto un bel primo tempo – dice il vicepresidente Stocchi – avremmo potuto anche dilagare con Tortarolo che ha colpito un palo, ma in generale la prestazione è stata buona. Poi abbiamo rischiato troppo nel secondo tempo, brave loro a crederci, brava Bargi a fare il suo mestiere di bomber”. 

La gara con la Juventus chiude il girone di andata, da domenica prossima si “va in discesa” fino alla primavera. Per le Ladies 26 punti frutto di 8 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte che vogliono dire sesto posto in compagnia del Torino a -7 dal primo posto. Stocchi vede così la situazione al giro di boa: “Non siamo messi male, anche se sinceramente avremmo voluto essere un po’ più su visto il valore delle nostre ragazze. Qualche rammarico c’è a partire dalla partita con la Biellese che sa tanto di due punti persi per strada, ma il campionato è così, abbiamo avuto alcune defezioni, soprattutto in porta dove c’è stata una ragazza diversa quasi ogni domenica, ciònonostante restano 39 punti a disposizione e il campionato è lungo”. 

L’avvio del ritorno sarà dolce, almeno sulla carta, prima il Parma, poi il Caprera ovvero le cenerentole del campionato: “Sicuramente sono due squadre ampiamente alla nostra portata, ma il Parma ha fatto sudare molto il Real Meda domenica scorsa (le gialloblù hanno perso per 1-0 n.d.r.) di conseguenza tutto potrebbe essere. Certo noi dobbiamo puntare ad arrivare al match con il Meda con sei punti in più in tasca se vogliamo restare attacchi alla vetta. Come ho detto è un girone lungo, tutti potrebbero ‘scivolare’. Siamo fiduciosi del nostro gruppo”