Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Apparizione prova a scappare. Pieve ko con il Lido risultati

I bianconerazzurri salgono a +5 sulla seconda e si confermano implacabili. In coda torna a vincere il Bavari

Tra i due litiganti il terzo gode si dice, ed infatti l’Apparizione gode e lo fa con merito dopo il 5-0 con cui i i bianconerazzurri hanno risolto la “pratica” Ravecca nel testa-coda della 15^ giornata. La giornata ideale per consentire a Bojang di implementare un bottino di reti che solo Ciro Immobile può contrastare. L’attaccante africano infatti inizia subito con una grande occasione, ma il suo colpo di testa colpisce ben due volte la traversa per poi uscire.

Al 20° arriva il primo gol dell’Apparizione, ma a firmarlo non è il suo bomber, bensì Iencinella che replica in porta una respinta del portiere. Al 49° è dell’attaccante invece il gol su rigore che vale lo 0-2. Parziale che dura poco perché due minuti dopo ancora Bojang cala la doppietta per il tris. Si arriva al 66° e l’Apparizione dilaga con Gjonaj che fa tutto da solo, salta anche il portiere ed infila in rete il poker. Non c’è reazione ospite e all’87° ecco il pokerissimo di Zanardi che fa 5-0 e gara chiusa.

Cinque reti come cinque sono i punti che separano ora la capolista dal Pieve Ligure sconfitto dal Lido Square. Basta una rete soltanto ai biancoblù per fermare la corsa dei levantini e riavvicinarsi alle prime. Marcatore è Rossi che è puntuale al cross dalla fascia al 40°. Deviazione vincente che sblocca la gara e consente al Lido di agganciare il terzo posto in coabitazione con l’Atletico Genova.

I rossoblù infatti non vanno oltre il pari con il Cornigliano in una partita che si accende nel secondo tempo. Al 50° Burgio tutto solo in area arriva di testa, ma la sfera esce di poco. Al 65° Terramagra viene espulso e i neroverdi possono puntare sull’uomo in più, ma come spesso accade rischiano sulle contro offensive degli ospiti che al 74° colpiscono una traversa con Ieraci che al volo fa tremare la porta. Il gol dell’Atletico arriverà al 78° con Burgio che dal limite fredda Consigliere. Sembra il gol definitivo, invece i corniglianesi sono bravi a guadagnare un rigore che Mirabelli trasforma. 

Vittorie esterne per Vecchio Castagna e Bavari. I gialloblù si impongono nello scontro direttto con il Davagna per un piazzamento playoff. Dopo un primo tempo poco spettacolare, la gara si accende al 60° quando Barbieri entra male su Pestarino in uscite e provoca rigore con seguente espulsione. Dal dischetto va Miggiano che non sbaglia. Al 75° pareggia il Davagna con Alfano che rimette in sesto la gara, ma proprio all’ultimo secondo arriva il colpo di testa di Goglia e al 94° arriva il gol partita dei gialloblù.

Fondamentali i tre punti del Bavari a Montoggio in uno scontro salvezza veramente importante. La prima emozione è una traversa che Zolezzi colpisce alla mezzora su punizione. Nel secondo tempo Ricordini va a segno al 55°. Venti minuti dopo Sciutto ristabilisce la parità. Poi arrivano due legni del Bavari, ancora con Zolezzi e poi con Macchi all’85°. Sembra una gara stregata quella del Montoggio e la partita si avvia al finale, senonché Cucini al 90° piazza la rete decisiva che regala una speranza agli azzurroblù. 

Scontro importante anche fra Voltri 87 e Borgo Incrociati con questi ultimi che vincono e agganciano i rivali a quota 22 punti. Voltresi che passano in vantaggio al 40° con un’azione furba di Rizza che ruba palla e si beve metà difesa ospite per il gol dell’1-0. Vantaggio che dura poco, perché al 44° un tiro di Bah viene deviato da Magri che manda fuori tempo Clavarino. Nella ripresa Bah la ribalta al 50° con un movimento che elude l’entrata di un difensore ed un tiro che va nell’angolino. La rete della tranquillità è di Saitto infine che all’80° chiude i conti. 

Infine è una debacle netta quella del Crocefieschi che viene travolto dal Begato in un altro scontro diretto per la permanenza in categoria. Sconfitta ancora più incredibile se si pensa che i blucelesti dopo 10’ erano avanti 0-2 grazie ai gol di Mignacco e Pistoia. Poi il vuoto e la rete di Mascia al 40° a riaprire la gara. Nella ripresa la squadra ospite si perde e va in tilt. Al 55° pareggia guida su punizione. Cinque minuti dopo Nacci la ribalta. Al 70° arriva perfino il poker di Lunetta. Ora per una gara a senso unico, il Crocefieschi crolla e il Begato infierisce andando a segno ancora con Marcenaro e Poggi. Finisce 6-2 una gara incredibile.