Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Sestrese vince di misura e continua a crederci risultati

Vincono Arenzano e Serra Riccò che provano a tenere viva la corsa playoff

Non sbaglia un colpo il Taggia che tiene saldamente la vetta della classifica di Promozione Girone A, andando a vincere a Ceriale in una partita che si chiude in 45’. Equilibrio che si spezza dopo un quarto d’ora quando Gambacorta trova lo spazio giusto e infila Scola. Al 38° un calcio di rigore di Miceli consente agli armesi di andare su un rassicurante 0-2. Quattro minuti dopo arriva il tris firmato Ravoncoli che chiude virtualmente la gara.

Alle spalle dei giallorossi comunque non mollano Varazze e Sestrese. I nerazzurri si aggiudicano il derby sulla Loanesi anche se la gara si sblocca solamente nella ripresa. Subito a rete Scala al 50°. Raddoppio di Angella al 55° e chiusura definitiva di Baroni al 60°. Nel finale c’è tempo per il poker di Fazio. Basta una rete invece alle Sestrese per prevalere sulla Praese e restare al secondo posto. Il gol è di Piroli che all’84° dal limite dell’area la mette nell’angolino. Proteste vibranti degli ospiti per un presunto fallo sul recupero palla dei sestresi.

Riparte l’Arenzano con la vittoria pesante sul Via dell’Acciaio che vale il quarto posto per i biancorossoneri che scavalcano proprio i granata in classifica. Gol decisivo firmato da Burattini che al 35° viene lanciato in verticale  che non va per il sottile e lascia partire un bolide imprendibile per Lo Vecchio. Genovesi che provano a replicare, ma rischiano molto sulle ripartenze veloci di Lupi, che tuttavia non riesce a chiudere la gara. Arenzano che comunque vince e torna a crederci.

Punto prezioso per il Celle che torna da Diano Marina con un 2-2 molto importante. Ospiti che trovano il gol già al 5° con Raiola su rigore. Al 24° il raddoppio lo firma ancora il numero 9 cellese che ipoteca la vittoria, ma Garibbo la riapre al 45° e al 66° Dominici pareggia. Al 75° gli ospiti rischiano la beffa quando l’arbitro assegna un rigore ai rossoblù che, però non viene sfruttato dallo stesso Garibbo che si fa parare il tiro e spreca così l’occasione di far propria l’intera posta.

Tre punti importanti per il Camporosso che si avvicina proprio al Celle grazie alla zampata di Giunta che decide la gara contro il Legino e allunga sulla Veloce che viene stesa da un Serra Riccò voglioso e ora in zona playoff. Le reti arrivano tutte nel secondo tempo con la doppietta di Ennaouy fra il 57° e il 70°.  Completa l’opera Lobascio al 76°con il tris che chiude la contesa.

Non si fanno male invece Bragno e Ventimiglia squadre che restano nella zona centrale delle classifica e che preferiscono ottenere un punto. Reti che arrivano molto vicine fra loro con Scerra che al 34° irrompe sul cross di Vejseli e porta in vantaggio i biancoverdi. Replica immediata dei frontalieri con Salzone che al 40° impatta il parziale. Finisce 1-1, risultato che può stare bene ad entrambe.

.