Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

La lettera disperata al sindaco Bucci: “Vi siete dimenticati del Campasso”

Genova. Riceviamo e pubblichiamo di seguito la lettera di Fabrizio Maranini, consigliere Pd al municipio Centro Ovest indirizzata al sindaco di Genova Marco Bucci.

Lettera al sindaco pro tempore Marco Bucci.

Il Campasso è gravemente trascurato, degrado e rassegnazione rischiano di vanificare la riqualificazione voluta con i progetti del Bando delle periferie. 

Quando si dice che degrado chiama degrado!

Natale è finito da un po’,  ma la base dell’albero è ancora li davanti alla chiesa del Campasso con tanto di effige comunale e degli sponsor.
Possibile che questo territorio venga continuamente dimenticato? Le transenne messe per l’implosione delle pile 10 e 11 sono state levate in autunno dopo mesi e mesi dal 28 giugno scorso. Lo scolmatore ha dovuto tracimare diverse volte prima di venire ripulito. Questa incuria demotiva e scoraggia gli abitanti del quartiere, tacciati di essere terroristi quando alzano un po la testa. Uno stato di abbandono che permette a sbandati di sentirsi immuni in ogni qual gesto gli venga in mente di fare persino in pieno giorno!

Generica

Il progetto di riqualificazione, voluto e finanziato durante la precedente amministrazione comunale e municipale, che trasformerà l’ex mercato del pollame in area polivalente sportiva, associativa e commerciale va accompagnato ad una volontà di recupero globale del territorio, va quindi posta maggiore attenzione ad ogni particolare “come se fosse un quartiere del centro città”  andrebbe posta molta più  sollecitudine nello svolgimento dei servizi per questo territorio, tanto più che gli abitanti patiscono un enorme disagio nel sopportare i lavori per la costruzione del nuovo viadotto sul Polcevera (responsabile: struttura commissariale), per il consolidamento dell’elicoidale (responsabile: società Autostrade) ed i lavori del ex mercato ovoavicolo (responsabile: Comune di Genova).

Nella speranza che cittadini e Municipi vengano ascoltati e vedano dei segnali di maggior attenzione al territorio nella sua complessità di Comune policentrico con troppe zone considerate ancora periferiche e, probabilmente per questo ritenute meno degne di attenzione rispetto ad altre.  

Le ricordo, signor sindaco, che lei è il sindaco di tutti in egual misura da piazza De Ferrari sino a Crevari, a Pontedecimo, a Prato e a Capolungo di Nervi.