La bimba di Banksy appare nei vicoli di Genova (e invita a un brindisi al Bar Nuccio) - Genova 24
Omaggio

La bimba di Banksy appare nei vicoli di Genova (e invita a un brindisi al Bar Nuccio)

La trovata ispirata al celebre street artist e a una delle sue opere più discusse

Genova. Si chiama “Girl With Balloon” ed è una delle immagini più iconiche di questo secolo, oltre che una delle opere più note di Banksy, lo street artist la cui identità è sconosciuta e al quale, proprio in queste settimane, è dedicata una mostra a palazzo Ducale di Genova.

Il disegno della ragazzina che tiene tra le dita un palloncino a forma di cuore è comparso su un muro nel centro storico di Genova, proprio a fianco del Bar delle Vigne – noto come Bar Nuccio – e, non si capisce se per mano dello stesso autore o meno, è accompagnato da una scritta che invita a recarsi nel locale perché lì si trovano “very good drinks“.

Oggi i gestori del Bar delle Vigne hanno ironicamente postato l’immagine sulla loro pagina Facebook ringraziando l’autore del gesto artistico. Che difficilmente, molto difficilmente, è davvero Bansky. Per tutta una serie di ragioni.

Intanto la scritta. La grafia è quella che appare su in altri messaggi murali intorno alla zona delle Vigne. E anche se non è difficile e anzi sarebbe bellissimo immaginare uno come Banksy tra gli avventori del Bar Nuccio, beh, è molto improbabile che egli si sia mai fermato al bancone. In secondo luogo il disegno non è esattamente uguale a quello del celebre graffito comparso nel 2002 sul muro di una tipografia del quartiere di Shoreditch a Londra e poi nel 2004 a South Bank, sempre a Londra.

Terzo punto, lo stencil originale utilizzato da Banksy per realizzare l’opera è andato distrutto nel 2018 durante un’asta battuta da Sotheby’s. E’ stato lo stesso Banksy a congegnare una cornice che, nel momento in cui il disegno è stato venduto (per oltre un milione di sterline) lo ha quasi interamente distrutto come se fosse un trita-documenti.

Banksy è uno dei più importanti e conosciuti artisti di street painting. Sembra sia nato nel 1974 e cresciuto nella scena Underground di Bristol. È stato in una gang giovanile la DryBreadZ Crew e sembra i suoi ispiratori siano stati il writer 3D, membro dei Massive Attack e il francese Blek le Rat. Banksy definisce la sua poetica “existencilist”, cioè l’unione tra esistenzialismo e stencil. Magari anche chi ha disegnato la “girl with ballon” – vicoli edition – è existencilist come lui.

Più informazioni
leggi anche
Mostra Banksy ducale
Street art
Le verità di Banksy a Palazzo Ducale, in mostra a Genova 100 opere dell’artista senza volto