Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Borzoli fa suo il big match e prova la fuga risultati

Gialloblù che si impongono nettamente sul San Cipriano e continuano un campionato perfetto. Campese in zona playoff

Meritava un palcoscenico a parte lo scontro al vertice fra San Cipriano e Borzoli e così è stato. Prima sfida dell’anno nel recupero della Befana che metteva di fronte due squadre dal ruolino clamoroso. Si parte con il Borzoli a fare più gioco cercando il gol con insistenza e al 40° ha l’occasione più nitida del primo tempo con il calcio di rigore guadagnato da Bertulla, ma Colella dal dischetto si fa tradire dall’emozione e Alesso sventa respingendo la conclusione dell’attaccante gialloblù.

Nel secondo tempo arriva il meritato vantaggio del Borzoli con De Vincenzo che si incunea in area e batte il portiere. San Cipriano che non riesce proprio a trovare una reazione, ed ha una sola vera occasione con Mattiucci che sbaglia clamorosamente da pochi passi. All’82° Colella si rifà con una grande azione solitaria. Il numero 9 ospite salta un avversario e batte il portiere con un pallonetto. Poco dopo San Cipriano che resta in dieci per il secondo giallo di Muratore. Ad un minuto dal 90° ancora Colella, stavolta di testa va a bucare Alesso e chiude la gara lanciando il Borzoli in fuga solitaria con 5 punti di vantaggio sui biancocelesti. 

Meno di cartello sicuramente, ma importante per gli obbiettivi delle due contendenti era Campese – San Bernardino. Vincono i valligiani che nel primo tempo fanno la gara, ma non sono mai pericolosi, ed anzi rischiano sul tiro di Aly che colpisce la traversa. Alla prima azione del secondo tempo, però la Campese passa. Bardi scatta in profondità e ben servito, non sbaglia andando ad infilare Meneghel. Le rete cambia la gara, i neroverdi i scoprono e al 53° Codreanu in contropiede raddoppia. Al 73° Furnò accorcia e ridona speranze alla squadra ospite, che tuttavia durano ben poco perché due minuti dopo viene assegnato un rigore alla Campese che Criscuolo non fallisce e fissa il punteggio sul 3-1.