Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Golfo Paradiso beffato dal Bogliasco. Primo posto al Forza e Coraggio risultati

Biancorossi che trovano una vittoria pesante per la salvezza. Torna a giocare il Real Fieschi che va subito a punti

17^ giornata di campionato nel Girone B di Promozione, un turno che sancisce un nuovo avvicendamento in vetta. Fatale fu il derby infatti, per il Golfo Paradiso che viene sconfitto in casa da un Bogliasco in cerca di punti salvezza. I biancorossi passano già al 2° con Cortese che la sblocca con un tap in dopo che Gaccioli aveva respinto il suo primo colpo di testa. Il Golfo fatica a trovare la reazione, ma al 21° Canepa si guadagna un rigore che Rizzo trasforma nonostante il tocco di D’Anna. Il Bogliasco poi resta anche in dieci per il rosso a Orecchia reo di un brutto fallo a palla lontana.

Nel secondo tempo il Golfo domina, ma non sfonda. L’occasione buona ce l’ha Massaro al 74° quando viene fischiato il secondo penalty ai biancocelesti. Dal dischetto, però non ripete la freddezza del suo compagno e calcia alle stelle salvando il Bogliasco che praticamente 5’ dopo ribalta tutto con Del Vecchio che è furbo a prendersi un rigore che Bianchino sigla per l’1-2 definitivo. 

Ne approfitta il Forza e Coraggio che si impone di misura sull’Ortonovo e balza in testa. Subito in gol i biancorossi con Cerri al 10°. Al 30° raddoppia Alvisi. Al 48° la riapre Lorenzini, ma nonostante i tentativi dell’Ortonovo i padroni di casa riescono a tenere bene il campo e ad evitare la rimonta. 

Crolla il Canaletto invece che fa un favore al Golfo incassando un poker pesante dal Levanto e restando quindi al quarto posto. Rete di Gabelli all’11° che spezza l’equilibrio. Il Canaletto prova la replica, ma si espone e Righetti raddoppia alla mezzora. L’attaccante biancazzurro trova anche il tris in avvio di ripresa e chiude la sua giornata perfetta con la triplette al 77°. 

Scoppiettante pareggio per il Vallescrivia con il Magra Azzurri con i valligiani che non riescono quindi a guadagnare molte posizioni. Si parte con un botta e risposta fra Leonini, che la sblocca al 17° e Fassone che tre minuti dopo disegna una punizione imprendibile per Pietra. Ancora un botta e risposta si concretizza nei minuti finali di tempo. Al 37° Martinelli riporta avanti gli spezzini, cinque minuti e Mazzolini impatta.

Al 45° terzo vantaggio spezzino ancora con Martinelli, stavolta la replica si fa attendere, ma arriva ed è nuovamente Mazzolini che al 65° fissa il definitivo 3-3

Cade il Marassi che cede ad un Cadimare che torna al secondo posto con un solo punto in meno della capolista. Gol del vantaggio bianconero al 24° con Cupini che sfrutta un pasticcio della difesa locale e infila Carozza. Si va alla ripresa e il Cadimare allunga con Del Santo al 66°. Il Marassi reagisce e chiude nella propria metà campo gli spezzini trovando anche la rete di Balestrino che ridà speranze a 5’ dalla fine. Un calcio di rigore assegnato in pieno recupero e trasformato da Giannini, chiude alla possibilità di tornare in parità.

Dopo il rischio di fallimento torna in campo il Real Fieschi che fa anche punti con il Little Club in un vero e proprio spareggio salvezza. Biancoblù che vanno avanti al 26° con Mosto, ma vengono rimontati da Vignolo al 41° e Crosetti all’80° dal dischetto. Sembra il gol della vittoria, invece Sanguineti ristabilisce la parità all’86° e il Real può crederci, anche perché davanti non vanno tutte bene. 

Da un lato la vittoria della Don Bosco sul Valdivara era preventivata, con la doppietta di Valletta che risponde al gol di Nika e che consente ai salesiani di uscire dalla zona playout, dall’altro il ko della Sammargheritese in casa con la Goliardicapolis tiene aperti molti scenari. Fondamentale Ribizzi portiere dei granata che para un calcio di rigore tirato da Mortola. Quattro minuti dopo, i locali comunque segnano con Salano, ma il vantaggio dura poco visto che al 24° arriva il pari di Ferrando ed al 28° è già 1-2 con il gol di De Martini. L’incornata di Mura al 42° chiude virtualmente la contesa.