Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Esenzione totale dei pedaggi”, la richiesta di Assotrasporti per il caos autostrade

Inoltre il governo dovrebbe dichiarare lo stato di emergenza

Genova. “Esenzione totale del pedaggio”, è questa la richiesta chiara e inequivocabile che arriva da Assotrasporti, che vorrebbe fosse allargata a tutta la rete autostradale italiana.

In seguito all’ennesima emergenza avvenuta sulle autostrade liguri, il Governo, con una conferenza urgente tra MIT e Aspi, ha chiesto all’azienda l’accelerazione dei tempi di manutenzione e la creazione di un osservatorio congiunto per verificare i controlli effettuati dal concessionario stessi. La risposta di Aspi è stata quella di ridurre del 50% i pedaggi nei tratti interessati.

Assotrasporti, prendendo atto di quanto concordato dal MIT e Aspi e facendo seguito alla richiesta di novembre, ribadisce la richiesta di esenzione “totale del pedaggio” per tutti i liguri e per tutte le autostrade presenti in tutto il Paese. «Di sicuro un primo passo è stato fatto, ma è necessario che siano predisposti interventi più ampi per andare incontro a tutti gli utenti delle strade, autostrade e ferrovie delle zone in cui si verificano continui e costanti rallentamenti», dichiara Secondo Sandiano, presidente di Assotrasporti.

Secondo l’associazione dei trasportatori il Governo dovrebbe “dichiarare lo stato di emergenza, rendere l’Ansfisa immediatamente operativa e coinvolgere tutte le strutture possibili: Anas, Comuni, Province, Regioni, concessionari autostradali, etc., impiegando anche i reparti specifici dell’Esercito, come l’Arma del Genio”.