Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Class action contro Autostrade? Toti: “Ok proteste ma squallido chi strumentalizza”

"È giusto che i cittadini chiedano risposte al Governo, altrettanto giusto non strumentalizzare in sede politica"

Genova. “È giusto che i cittadini chiedano risposte al Governo, altrettanto giusto non strumentalizzare in sede politica, durante una campagna elettorale che sta per partire, cose che dovrebbero vedere tutti uniti nel territorio ligure. Dopodiché, se il Governo ritira la concessione, non c’è nemmeno più il tema”. Così il presidente ligure Giovanni Toti ha commentato le proteste annunciate su alcuni gruppi social che propongono una class action contro Autostrade.

Ieri in consiglio regionale Alice Salvatore, capogruppo del Movimento 5 Stelle, ha presentato un’interrogazione chiedendo se la Regione avrebbe sostenuto le iniziative. L’assessore Giampedrone aveva replicato che un ente pubblico non può aderire per legge. “Se qualcuno cerca uno spazio di visibilità o peggio, uno spazio di polemica elettorale, francamente lo trovo meschino e squallido. Se qualcuno vuole dare una mano per dare forza al nostro territorio per rivendicare a Roma risposte che attendiamo da mesi, ha tutto il nostro appoggio”, ha detto Toti.

Intanto domani i cittadini della Valle Stura scenderanno in piazza davanti alla Prefettura per chiedere l’esenzione totale dei pedaggi e maggiore sicurezza. “La Regione sta dando tutte le risposte che può dare. Sulle class action deciderà chi decide di fare la class action”.