Carabiniere scomparve nel nulla nel 2016, oggi compirebbe 50 anni, i famigliari sperano ancora - Genova 24
Chi l'ha visto?

Carabiniere scomparve nel nulla nel 2016, oggi compirebbe 50 anni, i famigliari sperano ancora

Il fratello si appella a chiunque possa aiutare ad avere notizie utili al ritrovamento

Luca Catania

Magliolo. Un altro anno è passato, ma di Luca Catania, carabiniere di Magliolo scomparso nel nulla nel 2016, non c’è ancora nessuna traccia.

I famigliari non hanno perso le speranze e nel giorno del compleanno del militare, mantengono vivo il ricordo dell’uomo, che oggi compirebbe 50 anni. Un’occasione per diffondere nuovamente le immagini di Catania, in attesa, magari di qualche segnalazione proprio in Liguria.

Il fratello Danilo ha scritto un messaggio toccante: “Caro Luca, fratello mio, ci apprestiamo a vivere un altro 10 gennaio con la speranza di poter trascorrere finalmente questa giornata ‘speciale’ festeggiandoti come giusto meriti, senza lacrime di dolore ma con la gioia unica ed infinita che solo la tua presenza potrebbe farci riscoprire”.

Il messaggio è a nome di tutti i famigliari: “Oggi, 10 gennaio 2020, compi 50 anni, l’esatta metà ed il giro di boa del nostro ideale percorso di vita centenario. Un giorno così importante per te e per noi che deve essere ricordato e divulgato a tutte le persone che in questo mezzo secolo sono cresciute insieme a te, hanno condiviso i loro momenti di vita, ti hanno voluto bene, ti hanno amato e ti amano oggi più di allora”.

“Tutti insieme ogni giorno ti portiamo nel cuore – prosegue il fratello di Luca Catania – con i dubbi e l’angoscia ma soprattutto con la speranza di sapere che stai bene e che un giorno possa accadere il miracolo di riaverti fisicamente vicino. Desiderando immensamente che tu lo possa leggere in ogni dove e in ogni quando, con questo messaggio voglio regalarti tutta la nostra forza, tutto il mio e il nostro amore. Se questo potesse accadere, fratello mio, voglio che tu sappia che in questo straziante dolore noi siamo sempre al tuo fianco e che rappresenti il nostro ed il mio orgoglio, perché sei stato, sei, sarai sempre speciale. E proprio per questo mi tieni in vita ogni giorno facendomi rivivere ed assaporare l’amore che mi hai trasmesso dal mio primo istante di vita, quando hai scelto e mi hai donato il nome che mi identifica e accompagna da allora; ricordati sempre, ogni volta che chiameranno il mio nome, pronunceranno sempre il tuo, ricordando la persona magnifica che sei“.

“Ci manchi immensamente – conclude Danilo – preghiamo sempre per te e per la tua salute, ci appelliamo a chiunque possa aiutarci ad avere notizie utili al tuo ritrovamento”.

Luca Catania, alto 1,75m e di corporatura snella, è scomparso da Magliolo il 7 ottobre del 2016, senza lasciare alcuna traccia. Secondo quanto accertato dall’indagine (era stato aperto un fascicolo contro ignoti per sequestro di persona), il carabiniere, dopo aver detto alla moglie di dover andare ad un corso per lavoro (mentre ai colleghi in caserma ha detto di essere ammalato), era uscito di casa a piedi e con la pistola d’ordinanza, ma senza portare con sé documenti, soldi e il suo marsupio con tutti gli effetti personali, mentre il suo cellulare era stato resettato completamente; inoltre, non aveva lasciato alcun messaggio ai familiari o ai colleghi. [tag name=”Luca Catania”]

Una delle immagini durante le ricerche:

Carabiniere scomparso da casa a Magliolo: le ricerche

Anche la trasmissione “Chi l’ha visto?” in questi anni si è occupata più volte del caso del carabiniere scomparso, ma non è mai arrivata nessuna segnalazione. Chi lo avesse avvistato o può fornire notizie utili al suo ritrovamento é pregato do contattare i Carabinieri (112) o il 3932119821.

Più informazioni