Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Begato sommersa dall’immondizia, l’appello di Fridays for Future: “Domenica tutti a pulire”

Iniziativa in tandem con Genova Cleaners: "Vogliamo arrivare a più di 200 adesioni"

Genova. Un’area di Begato completamente sommersa dall’immondizia. A ripulirla saranno domenica 2 febbraio i ragazzi di Fridays for Future insieme a quelli di Genova Cleaners che hanno lanciato la mobilitazione a partire da un segnalazione sul gruppo Facebook “Genova contro il degrado”. All’iniziativa si sono aggregati anche i giovani di The Black Bag. L’appuntamento per chi vorrà unirsi è fissato alle 9.45 alla stazione della metropolitana di Brin, per raggiungere la zona con i mezzi pubblici, oppure alle 10.30 dal capolinea dell’autobus 272, di via Virgilio Brocchi.

Generica

“Stiamo ancora raccogliendo le adesioni di altre realtà associative ma speriamo che laddove non arrivano ad intervenire le nostre istituzioni, troppo impegnate alla propaganda prima delle elezioni per preoccuparsi delle periferie del nostro territorio, lì possiamo intervenire noi”, spiegano gli organizzatori. “Questa iniziativa serve a dimostrare che non è possibile affrontare i cambiamenti climatici senza prima aver modificato anche il nostro modo di concepire il nostro rapporto con l’ambiente“.

Dopo la segnalazione online il gruppo di Fridays For Future Genova ha deciso di chiedere ai ragazzi di Genova Cleaners, da tempo impegnati nella raccolta di rifiuti nei luoghi naturalistici pubblici, di organizzare una spedizione per ripulire la zona segnalata. “Vista la fattibilità abbiamo raccolto immediatamente l’adesione di più di 50 ragazzi disposti a partecipare e vorremmo arrivare a più di 200 adesioni entro domenica”, è il loro ambizioso obiettivo.

“Di maggiore interesse rispetto ad altre occasioni date è stato il luogo periferico, in cui i gruppi di attivisti vogliono far sentire particolarmente la loro vicinanza – proseguono gli organizzatori – Ovviamente l’appuntamento è aperto a tutti coloro vogliono rendersi utili e fare la loro parte nonché ci si augura di tutte le persone che di quella sporcizia si sono lamentate proprio sui social. Vogliamo dare un segnale forte il pianeta è di tutti ma in cambio richiede responsabilità da ognuno di noi”.