Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autostrade, superperito: “Su viadotto Rovena grave ammaloramento, capacità portante da ricalcolare” fotogallery

Placido Migliorino, l'esperto inviato dal Mit, lancia l'allarme per il ponte dello svincolo di Genova Est

Genova. Il viadotto Rovena, allo svincolo di Genova Est in A12, presenta “un avanzato stato di ammaloramento”. E’ quanto riscontrato dall’ingegnere Placido Migliorino, il commissario straordinario per la sicurezza autostradale per la Liguria e il Piemonte del ministero dei Trasporti inviato dalla ministra Paola De Micheli.

Svincolo Genova Est rampa

Il superperito Migliorino, in questi giorni al lavoro sui viadotti genovesi, ha ispezionato oggi anche i viadotti Bisagno, Recco e Sori. “Sul Rovena – ha spiegato – abbiamo riscontrato calcestruzzo dilavato, armature ossidate, copriferro saltato, staffe rotte. Adesso faremo una serie di calcoli per capire se quello che abbiamo riscontrato può avere una incidenza sulla capacità portante. Se dovessero emergere problemi allora chiederemo ad Autostrade di adottare misure di mitigazione del rischio. Il nostro obiettivo è la sicurezza degli utenti prima di tutto: se c’è un dubbio, meglio adottare le misure necessarie”.

Lo scorso settembre Genova24 aveva documentato lo stato di salute, per lo meno visivo, dell’opera, riscontrando un aspetto decisamente inquietante, con ampie parti ammalorate e tondini che si sbriciolavano al tocco, come si vede nel nostro video che ripubblichiamo.

Oggi è arrivata la conferma che quel ponte qualche problema serio potrebbe averlo seriamente: nei prossimi giorni, infatti, se i calcoli saranno negativi, non è da escludere che possano essere messe in atto limitazioni al traffico o addirittura chiusure, come successo per i viadotti Pecetti e Fado sulla A26. Il funzionario domani ispezionerà la A7 mentre dopodomani sarà la volta dell’Autofiori Savona-Ventimiglia