Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Assotrasporti chiede l’intervento immediato del governo: “Le autostrade liguri continuano a far paura”

"Se l’ondulina caduta in una galleria in A26 fosse stata urtata da una macchina o, peggio ancora, da una moto, le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi"

Liguria. “Le autostrade liguri continuano a far paura”. Dopo la notizia del distaccamento di una lamiera della galleria Pietraguzza sulla A26 Genova-Gravellona Toce, la genovese Assotrasporti ribadisce la richiesta di intervento immediato da parte del Governo.

“Per fortuna non ci sono state conseguenze: qualche danno materiale al mezzo che ha investito la lamiera e un grande spavento, ma se l’ondulina fosse stata urtata da una macchina o, peggio ancora, da una moto, le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi”.

“Chi viaggia in autostrada continua a rischiare la propria vita – rammenta Secondo Sandiano, presidente di Assotrasporti e vicepresidente vicario di Eumove – Torno a citare la poesia di Ungaretti (Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie) per ribadire la gravità dell’emergenza venutasi a creare. A nome nostro e delle altre sette Associazioni e Confederazioni aderenti, rinnovo la richiesta di intervento immediato da parte del Governo con la dichiarazione dello stato d’emergenza e conseguente impiego del personale tecnico competente tramite il distaccamento per un giorno a settimana, per il rapido e indubbiamente indispensabile monitoraggio della rete viaria e ferroviaria nazionale.”

“Nei giorni scorsi ho presentato presso la Prefettura di Cuneo una richiesta analoga, per capire e rassicurare i nostri associati circa lo stato di salute di strade, ponti, gallerie e ferrovie della provincia” aggiunge Fabrizio Civallero, Segretario nazionale nonché segretario provinciale ACIT, Associazione Cuneese Innovazione nel Trasporto aderente ad Assotrasporti.
“In questi giorni stiamo provvedendo a contattare le singole prefetture di Piemonte, Liguria e altre zone a rischio – conferma il presidente Sandiano – Non possiamo continuare a rischiare la vita ogni volta che ci mettiamo al volante”.

Assotrasporti ed Eumove, rappresentante da Secondo Sandiano, insieme a Berlino Tazza, Presidente di Confederazione delle imprese e dei professionisti Sistema Impresa, Alfonso Riva, presidente di FAI Federazione Autonoleggiatori Italiani Trasporto Persone, Tommaso Cerciello, presidente di Confederazione Nazionale Piccole e Medie Imprese, Giovanni Cicero, presidente di Valore Impresa, Federterziario Genova e Renzo Erbisti, presidente di Azione nel Trasporto Italiano e CTLE Confederazione del Trasporto e della Logistica in Europa, ribadiscono l’invito rivolto a tutti, associazioni, politici e cittadini, di partecipare e dare il proprio contributo per trovare una soluzione efficace a questa grave emergenza: iscrivetevi al nuovo gruppo Facebook “Stato emergenza strade e ferrovie per prevenire crolli e morti” per dare i vostri suggerimenti e inviare segnalazioni. Non dimenticate di seguire Assotrasporti su Facebook e Twitter, e sulle riviste TN TrasportoNotizie e GM GenteinMovimento.