Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tecnologia al servizio delle famiglie per risparmiare tempo e denaro

Come la scelta della lavasciuga può incidere su qualità di vita e bilancio familiare

Più informazioni su

Per sbrigare alcune faccende domestiche occorrono necessariamente tempo ed energie che spesso non si hanno a disposizione nel trantran di una quotidianità sempre più concitata, pertanto può essere una buona idea approfittare di qualche scorciatoia.

Fortunatamente la tecnologia accorre in soccorso di quanti le si affidano, permettendo di non fare il benché minimo sforzo pur avvalendosi di apparecchiature di ultima generazione, studiate ad hoc per le esigenze attuali di utenti moderni. Non è detto, inoltre, che tale scelta a fine mese incida negativamente sulle bollette, le quali tra consumi effettivi, tasse e rincari possono lievitare in modo considerevole, come già accaduto nell’anno precedente, diventando un vero e proprio salasso.

In generale, per risparmiare senza fare rinunce, potrebbe essere sufficiente limitare gli sprechi all’interno delle mura domestiche, investendo ad esempio su apparati multifunzione di classe energetica A+++ come una lavasciuga. Tale dispositivo 2 in 1 permette di lavare i propri indumenti per poi asciugarli senza ricorrere a ulteriori elettrodomestici o doverli stendere, una vera mano d’aiuto per chi vive in zone caratterizzate da particolare umidità, sia in inverno come nella bella stagione. Occorrerà solamente inserire i capi sporchi, avviare il lavaggio e riprenderli lindi e asciutti, talvolta pronti da indossare addirittura senza necessità di stirarli. Se tra le tante varianti disponibili sul mercato può risultare difficile capire come orientarsi, è possibile leggere accurate e dettagliate guide all’acquisto dedicate all’argomento, al fine di farsi un’idea più chiara su quale sia la lavasciuga migliore per le proprie esigenze.

Chi è sempre di fretta ma ha necessità di fare il bucato quotidianamente per più componenti della famiglia, includendo nel carico uniformi da lavoro, grembiulini o completi, può risparmiare parecchio tempo ricorrendo a questa soluzione, evitando di dover stendere i panni al mattino per poi riprenderli la sera, rubando tempo prezioso ai propri cari o al proprio relax. Sarà possibile ottenere il meglio delle prestazioni orientandosi verso un modello da programmare prima di uscire di casa, o addirittura mirare a una lavasciuga smart di ultima generazione da poter azionare a distanza mentre si è ancora in ufficio, così da non dover essere presenti a metà del processo per proseguire con le operazioni desiderate, come accade invece nelle versioni più datate.

Ovviamente tra i fattori da considerare al momento della scelta c’è anche il quantitativo di bucato da gestire, il quale porterà a optare per una maggiore capacità di carico in caso di nuclei familiari numerosi o semplicemente per risparmiare ulteriormente sul costo della bolletta a fine mese facendo meno cicli di lavaggio e asciugatura. In aggiunta agli indiscutibili vantaggi sopra elencati, l’Agenzia delle Entrate ha recentemente stabilito inoltre che è possibile usufruire della detrazione fiscale Irpef del 50% per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici, includendo tra di essi pure la lavasciuga se destinata a un immobile oggetto di interventi di ristrutturazione, in quanto anch’essa rientra tra le apparecchiature ad alta efficienza energetica. Dunque approfittando di questo bonus, laddove possibile, e di eventuali sconti, non solo si eviteranno bollette salate, ma ci si potrà finalmente ritagliare più tempo da dedicare a ciò che si preferisce, senza più l’assillo di dover seguire l’iter tradizionale che il bucato ci imponeva.