Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Teatro Nazionale di Genova, il nuovo presidente è Alessandro Giglio

Succede a Gian Enzo Duci che era stato nominato nel marzo di tre anni fa

Più informazioni su

Genova. Alessandro Giglio è il nuovo presidente del Teatro Nazionale di Genova. Succede a Gian Enzo Duci che era stato nominato nel marzo di tre anni fa. La decisione è stata presa all’unanimità dall’assemblea composta da rappresentanti di Comune, Regione, Camera di Commercio.

Genovese, classe 1965, Alessandro Giglio opera da sempre nel mondo dello spettacolo e del settore radiotelevisivo. Maggiore azionista, ricopre la carica di amministratore delegato di Giglio Group spa, leader nel settore del broadcast radio televisivo.

La promozione a “teatro nazionale” avvenuta di pari passo con la complessa operazione di fusione fra lo Stabile e l’Archivolto portata a termine da Angelo Pastore non ha portato in termini economici a quei vantaggi che sarebbe stato lecito attendersi. In pratica il finanziamento dello Stato non è superiore a quello che i due teatri percepivano prima di unirsi. Va ricordato che la fusione è stata effettuata garantendo la piena occupazione di tutti i dipendenti per cui ora il teatro si trova un organico importante e la gestione di quattro sale.

“Un grazie a Gian Enzo Duci per l’impegno di questi anni di mandato e un in bocca al lupo ad Alessandro Giglio che continuerà a portare avanti il lavoro svolto in questi mesi come consigliere di amministrazione. È un momento importante per questo teatro che, con la direzione di Davide Livermore, e ora con una nuova presidenza, accetta la sfida di confermarsi teatro nazionale, fortemente radicato sul territorio regionale, e contemporaneamente di dare un colpo d’ala per diventare internazionale”, commenta l’assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo.

Anche Barbara Grosso, assessore alle politiche culturali del Comune di Genova ha inviato un augurio al neopresidente: “Saluto con grande piacere la nomina di Alessandro Giglio. Sono certa che l’esperienza e l’alta professionalità del nuovo presidente siano le leve giuste per portare avanti l’eccellente lavoro del suo predecessore Gian Enzo Duci, che ringrazio a nome dell’amministrazione comunale”.

La nomina di Giglio arriva in un momento particolarmente teso della vita del teatro genovese, scosso dalle polemiche seguite alla scelta, qualche settimana fa, del nuovo direttore, Davide Livermore che subentrerà a breve ad Angelo Pastore. Una nomina le cui modalità sono state aspramente criticate da Carlo Repetti, ex direttore dello Stabile, proprio ieri dimessosi dal consiglio d’amministrazione.