Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie D, la Lavagnese frana nello scontro diretto col Vado: 0-3 risultati

Castaldo e Redaelli nel primo tempo, Donaggio nella ripresa firmano le reti di un successo che non è mai parso in discussione

Più informazioni su

LavagnaUltima contro penultima. La classifica è ancora corta e il tempo di riemergere ci sarà, tuttavia l’incontro tra Lavagnese e Vado non può che essere visto come una scontro salvezza dalla notevole importanza. Se una delle squadre lo dovesse perdere, la sua situazione si farebbe decisamente preoccupante.

Nei primi 12 turni di campionato i tigullini hanno raccolto 10 punti; i rossoblù uno in meno. Entrambe le formazioni hanno vinto solamente due volte.

La cronaca. Gianni Nucera manda in campo la Lavagnese con Nassano, Mannucci, Casagrande, Queirolo, Bagnato, Di Vittorio, S. Basso, G. Basso, Righetti, D’Orsi, L. Oneto.

In panchina siedono Ventura, Di Lisi, Avellino, Lamonica, Alluci, Bacigalupo, Romanengo, Bellucci, Perasso.

Luca Tarabotto sceglie il seguente undici: Faggiano, Alberto, Dagnino, Redaelli, Castaldo, Tommasini, Gallo, Marmiroli, Donaggio, Alessi, Piacentini.

Riserve Illiante, Tona, Ferrara, Fossati, Piu, Cassata, Ricchebuono, Casazza, Castiglione.

Dirige la partita Daniel Cadirola della sezione di Milano, assistito da Matteo Taverna (Bergamo) e Ionut Eusebiu Nechita (Lecco).

I padroni di casa partono determinati e al 3° guadagnano un angolo. Sugli sviluppi deviazione ravvicinata di Gianmarco Basso, a lato.

Sull’azione successiva Simone Basso viene pescato in fuorigioco.

Il Vado si fa avanti all’11° con un tiro di Donaggio, respinto in corner. Sul tiro dalla bandierina colpo di testa di Alessi, il portiere sembra battuto ma respinge un difensore, poi Gallo calcia a lato.

Al 15° Faggiano è chiamato alla parata da un tiro di D’Orsi. Gallo commette fallo su Bagnato; punizione, palla a Simone Basso che calcia: ribattuto.

Partita vivace: le due squadre, nonostante l’elevata posta in palio, giocano in maniera propositiva. Al 23° la Lavagnese calcia un angolo; tre minuti più tardi sono i rossoblù a beneficiare di due tiri dalla bandierina ravvicinati, senza però arrivare al tiro.

Al 30° disimpegno errato di Alberto, Righetti si impossessa del pallone, Faggiano esce e blocca il suo tentativo.

Al 34° il Vado passa a condurre. Calcio d’angolo, cross di Dagnino ribattuto, sulla sinistra Gallo recupera e crossa, sul secondo palo Castaldo col destro mette in rete: 0 a 1.

Al 37° i rossoblù raddoppiano. Fallo di Gianmarco Basso su Gallo, punizione dalla trequarti. La calcia Gallo, in area sponda di testa di Alessi per Redaelli che con un tocco di sinistro da distanza ravvicinata insacca. 0 a 2.

Al 43° Bagnato ferma irregolarmente Dagnino: ammonito. Al 45° cartellino giallo a Donaggio, per un fallo su Righetti.

Si recupera un minuto. A metà partita il Vado conduce 2 a 0 sul campo della Lavagnese.

Secondo tempo. Al 1° fallo di Dagnino su Simone Basso: ammonito.

Primo cambio al 4°: entra Alluci al posto di Righetti.

Il Vado fa ancora la partita e al 5° va al tiro con Marmiroli: para Nassano.

Al 6° altro cartellino giallo: ne fa le spese Simone Basso, per proteste.

Questa volta, a differenza di numerose uscite in questa stagione, i rossoblù tengono alta la concentrazione anche in situazione di vantaggio. Al 12° fanno tris: azione in velocità, cross dalla destra di Tomasini, in area Donaggio da pochi passi con un tocco di destro fa centro. 0 a 3.

Al 21° conclusione velleitaria di Romanengo dalla distanza: a lato.

Cross di Tomasini, Piacentini di testa da pochi passi non trova la porta.

Al 24° Faggiano è attento su una conclusione di Gianmarco Basso. Al 25° cartellino giallo a D’Orsi per un fallo su Redaelli.

Altra palla pericolosa messa in mezzo da Tomasini, testa di Marmiroli: a lato.

Al 32° sostituzione tra i bianconeri: Perasso per Simone Basso.

Al 34° ammonito Alluci per un intervento falloso su Marmiroli.

Al 39° un cambio per parte: Lamonica per Di Vittorio tra i locali, Piu per Alessi tra i vadesi. Al 41° Tona prende il posto di Dagnino.

La Lavagnese cerca invano di ridurre il passivo. Al 49° Alluci impegna Faggiano in un’altra parata in angolo. Sugli sviluppi Casagrande devia a lato.

Al 50° entra Cassata per Piacentini. Dopo 5 minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro.

Il Vado si impone per 3 a 0 e conquista la seconda vittoria nelle ultime tre giornate. I rossoblù si rilanciano in classifica: abbandonano l’ultimo posto, scavalcando la stessa Lavagnese e il Ligorna, portandosi così in zona playout. Domenica 8 dicembre la squadra di mister Tarabotto sarà impegnata sul campo del Bra.