Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sant’Eusebio, crepe, buchi e infiltrazioni: parcheggio Baiardo a rischio parziale cedimento fotogallery

Il piazzale vicino all'impianto sportivo spesso ospita decine di macchine in sosta

Genova. Lunghe crepe sull’asfalto, fessurazioni di diversi centimetri sul marciapiede, buchi e ringhiera spaccata. Così si presenta il piazzale-parcheggio presso il campo sportivo del Baiardo, in via Mogadiscio, a Sant’Eusebio, la cui propaggine più orientale è oramai transennata da anni.

Un parte diventata inaccessibile per i tanti mezzi, anche pesanti, che vi sostano, o in occasioni di eventi sportivi, o per riposo notturno: i segni sono quelli inequivocabili del riempimento che si muove, e forse di canalizzazioni d’acqua deviate da rotture delle strutture. Il risultato lo vedete nelle foto: con il muraglione di contenimento che potrebbe essere oggetto di nuovi cedimenti.

Il “caso” non è passato inosservato in municipio (il IV Media Valbisagno) che nelle prossime settimane dovrebbe votare una mozione sul tema, per chiedere a Tursi un intervento il più rapido possibile per la messa in sicurezza, come chiesto anche dalle consigliere municipali Bo e Delpino.

Secondo alcune indiscrezioni, però, l’intervento potrebbe non essere così rapido e indolore: al momento non esistono “preventivi” ufficiali, ma stando alle prime stime potrebbe volerci anche una cifra vicino al milione di euro visto le dimensioni della parte interessata. Le opzioni sul tavolo sarebbero due: abbattere e ricostruire il muro di contenimento con una palificazione moderna e più efficace oppure “tagliare” una fetta del parcheggio, per alleggerire il tutto.

Sicuramente, però, non saranno “i tempi brevi”: la cifra sarebbe proibitiva per le casse municipali, e un lavoro del genere deve essere inserito nel prossimo piano triennale dei lavori pubblici. Prima che faccia da solo, crollando direttamente.